Fiorentina > Mercato

FAIR PLAYFINANZIARIO 3.0 - NUOVO REGOLAMENTO UEFA DA GIUGNO 2022

<< < (2/9) > >>

RaySantilli:
 L'unica cosa che potrebbe fare Commisso se davvero c'è la volontà di aggirare il fpf a termini di legge é una sponsorizzazione personale del 30% vedremo se lo sponsor Mediacom sará stata una semplice autocelebrazione o se diventerà un concreto aumento del fatturato, questo lo puó fare... 30/35 mln ma meglio di niente... ci si paga una buona parte degli ingaggi!

sololaviola:

--- Citazione da: RaySantilli - Luglio 27, 2019, 04:02:06 pm --- L'unica cosa che potrebbe fare Commisso se davvero c'è la volontà di aggirare il fpf a termini di legge é una sponsorizzazione personale del 30% vedremo se lo sponsor Mediacom sará stata una semplice autocelebrazione o se diventerà un concreto aumento del fatturato, questo lo puó fare... 30/35 mln ma meglio di niente... ci si paga una buona parte degli ingaggi!

--- Termina citazione ---

Potenzialmente potrebbe investire molto. Il 30% del fatturato da sponsorizzazioni. Oltre a poter portare partner dagli USA per sponsor minori ma comunque utili a far cassa (non so che contatti abbia nel suo paese), 30 milioni li potrebbe mettere di tasca anche se poi salterebbe il bonus del FPF. Ma tanto se rimaniamo nei parametri e non andiamo in europa a che serve? Vedete il milan, ha preferito saltare un anno l'europa ma ha continuato ad investire (bene o male è un altro discorso). Comunque fra pochi giorni inizieremo a capire l'andazzo della stagione...

alex1950:
Mancati controlli dell'Uefa nei confronti di alcuni club.


Numerose le squadre che in passato hanno ricevuto delle sanzioni per violazioni del Fair Play, come ad esempio il Manchester City, che segnò un rosso notevolmente superiore rispetto a quello permesso. Il club inglese è finito ultimamente nell’occhio del ciclone in seguito alle rivelazioni di Football Leaks: l’inchiesta ha evidenziato che nel 2014, il club sarebbe dovuto essere escluso dalle coppe e invece se la cavò con una multa di 60 milioni di euro, poi ulteriormente ridotta. Dai documenti raccolti da Der Spiegel è emerso che il Manchester City mise a bilancio anche una sponsorizzazione da 75 milioni di euro di Etihad Airlines, una somma che in realtà fu versata nelle casse del club dalla proprietà.
Ora passiamo ad una caso analogo, quello del Paris Saint Germain: nella stagione 2016/2017, il club francese avrebbe registrato una perdita di 84 milioni di euro, nonché 30 milioni sotto il limite massimo imposto dalla Uefa. Anche qua, il club sarebbe dovuto essere escluso dalle coppe europee ma se la cavò con una multa di 60 milioni di euro.
Secondo le rivelazioni di Football Leaks il Psg sarebbe riuscito ad aggirare le regole della Uefa grazie al Qatar che avrebbe iniettato 1,8 miliardi di euro nelle casse del Psg in maniera non consentita.
Le indagini sono ancora aperte e si attendono riscontri  - fonte Gazzetta dello Sport

Il post di Stav elenca benissimo i principali aspetti del FpF, ma, evidentemente, non basta scrivere una regola, devi anche farla rispettare !

Si capisce bene che il gioco è sporco e se si permette a chi è già avvantaggiato dal fatto di avere maggiori disponibilità, diciamo naturali, di effettuare anche operazioni fuori-legge, tutto il castello, tutta l'architettura del FpF può benissimo essere buttata alle ortiche, tanto è un non-sense, e chi lo contesta perché di fatto garantisce solo lo status-quo ha ragione da vendere.

Perché non succede nulla a livello di Federazioni Nazionali ?
Perché il FpF non viene applicato anche alle altre società che non fanno le Coppe, ma che dovrebbero essere soggetti agli stessi controlli per iscriversi ai campionati nazionali ?


Noi a Firenze ne sappiamo qualcosa, ma lo stesso rigore, come al solito, non si applica a tutti: se il Chievo iscrive a bilancio una plusvalenza sproporzionata lo sanzionano subito con minimo alcuni punti di penalizzazione; se la stessa manfrina la fa un'altra squadra (a strisce nero-azzurre per non fare il nome) non …. succede nulla ! 

I grandi club (Juventus, Barcellona, Real Madrid, Bayern, PsG, Manchester City etc. etc. ) fanno e disfanno a piacimento e se ne fregano dei regolamenti; gli è permesso tutto perché vincendo danno lustro alle Federazioni, ed i giri di corruzione e di soldi generati dal calcio sono all'ordine del giorno (casi Blatter, Platini, mondiali del Qatar, etc.)

Il principio sarebbe pure nobile: si controllano le società per evitare che falliscano per i debiti accumulati, trascinando nel caos anche le altre. Ma se i controlli non li fai …… è solo fumo negli occhi di tutto il sistema-calcio.

Stavro-wolski:
Segnalo che ho apportato una modifica al mio primo post in questo thread, perché avevo scritto una cosa errata.

Scrivevo, a proposito delle sponsorizzazioni: è stato definito come valore "congruo" uno che non superi il 30% del fatturato; p.e. se i miei ricavi totali sono 100, di cui 40 di sponsorizzazioni (di un soggetto correlato), allora solo 30 di quei 40 contano tra le "entrate rilevanti" per la UEFA.

Rileggendo meglio la documentazione, non è così. La soglia del 30% è quella usata per definire lo sponsor come "parte correlata" (laddove non fosse già palese, come lo è nel nostro caso, visto che Mediacom è di Commisso).
Il "fair value" delle sponsorizzazioni invece non è definito, ma viene valutato di volta in volta per ogni caso.

Quindi attenzione: NON E' VERO CHE MEDIACOM POSSA DARCI SUI 30 MILIONI SENZA PROBLEMI DI FFP.
Mi scuso per aver portato qualcuno a pensare questo.

CHEM:
Di sicuro Mediacom porterà in dote di più rispetto ad una maglia spoglia o a Save the Children.
Magari non 30 ma tutto fa brodo.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa