Fiorentina > Arenaviola

Rocco COMMISSO

<< < (108/110) > >>

alex1950:
La seconda conferenza di Rocco ha riaffermato concetti già espressi in precedenza, dal bilancio alla gestione di questi 3 anni, allo stadio che poteva essere a Campi, al rabbercio del Franchi, al Viola Park, alla politica e alla chiusura netta ad altri investimenti mobiliari.

L'unica novità sta nella critica tecnica al gioco di Italiano, anche se poi dice che le scelte le fa l'allenatore.


I messaggi sono chiari per tutti, anche per i giocatori.
Il calcio non è come gestire Mediacom, piano piano se ne sta, forse, rendendo conto.
E piano piano si convincerà che non è come se lo era immaginato, e venderà tutto.

Padi:
Dopo ciò che è accaduto domenica, post partita , i Commisso boy, si son definitivamente messi contro l'intera stampa e pure a livello federale credo inizino a spazientirsi.
Non che questo sia una tragedia se le cose andassero bene, ma visto che non è così, sto comportamento non può che appesantire ancora di più l'ambiente. Ora aspetto la nuova conferenza del presidente, temo che "il peggio debba ancora venire"

Etrusco:
Notizia già ampiamente conosciuta ma che dimostra che nonostante il nostro continuo calciomercato (in entrata/uscita) zoppicante come del resto la nostra classifica, la società in questi anni ha saputo lavorare bene e non solo regalandosi un centro sportivo degno di tale nome ma che ha pure i conti a posto. Ben 18 dei 20 club di Serie A hanno aderito alla rateizzazione, tranne Cremonese e Fiorentina. Una norma a cui la Viola si era dimostrata giustamente avversa perché premia ancora una volta i furboni e coloro i quali innalzano i prezzi dei cartellini in maniera assurda dopo che non hanno neppure i quattrini per pagare le tasse.
La vergogna di non essere poco utili al proprio Stato ed ai suoi cittadini, non appartiene quindi alla squadra di Commisso, la quale paga l'Erario senza battere ciglio, complimenti presidente! ❤️🇮🇹❤️

sololaviola:
Se si vota Lotito senatore cosa ci si vuole aspettare...

Etrusco:
Il problema è che troppa gente va a votare senza leggere i nomi in lista, perché se lo facessero e leggessero bene, oggi tanti personaggi che sono sul seggiolone solo per sistemare i propri affari non ci sarebbero.
Si continua con il discorso che bisogna salvare l'indotto ma di che cazzo parlano? Le società buttano milioni e milioni in ciofeche di calciatori e poi magari non pagano il magazziniere a 1200 euro mensili! L'indotto sarebbero i proventi tv che sono suddivisi in maniera completamente assurda? Sono i due disgraziati che stanno al botteghino pagati con la ritenuta d'acconto come prestazione occasionale? Peggio che mai il bagarino o quello che vende maglie e gadget falsi a 3 mt dallo stadio? Questa era l'occasione per rimettere a posto una volta per tutte il sistema, tornare a far giocare gli italiani e dare una mazzata agli spropositati prezzi dei cartellini dei giocatori...questione che avrebbe risvegliato l'intera Europa ed il suo farlocco sistema di connivenze società +procuratori.
Invece no, anche stavolta il male ha vinto ma non da noi e questo significa che noi non siamo "sporchi" per colpa di nessun malaffare.
Bravi Commy and Baron! 👍

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa