Quick Login

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - alex1950

Pagine: 1 [2]
16
Arenaviola / LA NUOVA FIORENTINA DI MONTELLA
« il: Giugno 08, 2019, 02:03:09 pm »
….. di chi sarà il nuovo allenatore.

Certo che Montella, viste le trattative che si erano palesate già prima della fine del campionato, poteva evitare di andare a far le ferie lontano dall'Italia. Lo danno in India e non è dato sapere se tornerà prima o è raggiungibile per telefono. L'altra volta l'aveva staccato …. e sappiamo com'è andata a finire.

Vediamo.

Non c'è da perdere molto tempo.
La squadra è da rifondare, partirà per Moena il 6 luglio e, dopo appena 10 giorni, è attesa in America all'ICC per tre amichevoli con Chivas Guadalajara, Arsenal e Benfica.

Non male, ma di tempo ce n'è poco.

17
Mercato / FAIR PLAYFINANZIARIO 3.0
« il: Giugno 08, 2019, 01:43:08 pm »
Nella conferenza stampa di ieri del nuovo presidente son venute fuori alcune cose che riguardano le possibilità d'investimento della Fiorentina prossima ventura.

Che sia sempre sotto controllo dell'Uefa, in caso di partecipazione alle Coppe,  è un dato di fatto incontrovertibile, che abbia margini di miglioramento per le risorse da destinare a mercato e monte ingaggi è una sfida che Rocco Commisso ha intenzione di combattere in prima persona, sia per quanto riguarda il fatturato, sia per quanto riguarda gli eventuali sforamenti ai parametri stabiliti.

Già negli USA ha intentato causa alla federazione per rivedere le regole dei campionati (il Cosmos è in 2^ div. senza possibilità di salire in 1^ ed a Mr. Rocco questa cosa non va giù).


Sicuramente ci sarà da combattere e la sensazione che questo, a differenza dei predecessori, abbia un altro carattere, poco malleabile, soprattutto nei confronti delle regole ingiuste e migliorabili.

In primis sul FpF.

Purtroppo il FpF è diventato una barzelletta.
Inquinato dalle forzature fatte da alcune proprietà che non hanno nessuna intenzione di rispettare alcun parametro. Si va da sponsorizzazioni mascherate, a stipendi e cartellini pagati da società esterne, ma soprattutto, siamo arrivati  a livelli di remunerazione e di commistioni  (e commisioni) che portano fuori mercato la stragrande maggioranza delle squadre di calcio.

Adesso poi con la SuperLega Europea le risorse si concentreranno ancora di più su pochi club ed i campionati nazionali diventeranno … i tornei dei bar … di quando ero ragazzo.
A pelle mi sa che CR1 non vorrà …. partecipare a quei tornei …
Ne riparleremo.


18
Arenaviola / JOE BARONE
« il: Giugno 06, 2019, 03:49:51 pm »
Welcome anche a lui.   

che_ers Band_vio Pall-eggio che_ers Band_vio

19
Arenaviola / LO SPAURACCHIO DELLA B
« il: Maggio 17, 2019, 02:36:34 pm »
Forse domenica sera ci leveremo questo fastidioso senso di paura che comincia ad aleggiare intorno a questa ennesima disgraziata stagione viola.

Prima di iniziare "la resa dei conti" ci sarebbe da fare ..un punto, ma, come in tutte le nostre vicende, quando tocca alla Fiorentina c'è sempre un qualcosa a distogliere l'attenzione ed a complicare tutto.

Esempi:
se mediamente ci voglio dai 65 ai 70 punti per andare in CL … a noi non ne bastano 72 (stagione 2012/2013);
se, viceversa, per la salvezza bastano 35/38 punti, a noi, a tutt'oggi non ne bastano 40 !

Sarà lo "sculo" sarà qualche "macumba oscura" ma è, quasi sempre così !

Mille dubbi attraversano l'orizzonte violaceo.

Siamo sicuri di riuscire a fare questo maledetto punto ?
Siamo sicuri che il Torino si dannerà l'anima ad Empoli per raggiungere un … problematico 6° posto che lo porterà ad affrontare minimo un paio di preliminari per entrare in EL ?
Inoltre, se l'Inter vince ed è matematicamente in CL, pensate come me che Spalletti darà una mano all'Empoli, come del resto ha fatto Giampaolo domenica scorsa ?

Siamo poi sicuri che anche facendo un punto, o peggio ancora nemmeno uno,  tra Parma e Genoa, non si arrivi ad una volata a tre/quattro squadre, con il rischio di andare a fare addirittura uno spareggio ?


####################


Qui la stampa, le radio, gli addetti sono tutti tranquilli, non succederà, è impossibile, ma io non mi fido ….

PS si dice sempre: bisogna imparare dagli errori ! Come no ??? Dopo 7 anni siamo un'altra volta qui, porcaccia di quella tr….. !! Cen_sor Cen_sor Cen_sor Cen_sor Cen_sor Cen_sor

Sarebbe una "catarsi diabolica" per questa proprietà, ed un giramento di palle notevole per tutti noi !!!


20
Amarcord / LO SCUDETTO DEL '69
« il: Maggio 16, 2019, 11:42:25 am »
IL mio ricordo del 2° scudetto.



Son già passati 50 anni da quel maggio un po' rivoluzionario ed un po' calcistico. Tra immaginazione al potere, rivoluzione sessuale e tifo incondizionato, …  senza forse, i migliori anni di sempre.

All'epoca non c'erano le tv, c'era solo la radio di "scusa Ameri sono Ciotti, la Fiorentina è passata in vantaggio ….", c'era '90mo minuto, un tempo di una partita registrata,  e la Domenica Sportiva alle 10,30 in seconda serata !

L'11 maggio decidemmo, io e quella che sarebbe diventata mia moglie, di andare al cinema, senza radiolina, un po' per scaramanzia, un po' … per altro. "My fair lady", e mai titolo fu meglio azzeccato, perché quando uscimmo capimmo subito che era successo qualcosa di storico !

Nelle facce della gente sprizzava felicità, fioccavano i cori viola, c'erano cortei di auto strombazzanti, la città di Firenze era imbandierata e di un colore solo.

La mattina di poi, dopo una notte insonne, andai a scuola, con fazzoletto viola al collo,  con un giornale sportivo (Il corriere dello sport) ed insieme al mio compagno di banco siamo stati a leggerlo e commentarlo, incuranti di chi era in cattedra.

Domenica 18 maggio. La partita iniziava alle 16. Trovare i biglietti di curva ferrovia era stata un'impresa, ma alle 11,00 ci presentammo davanti ai cancelli dello stadio, che apriva a mezzogiorno, incuranti del fatto che dovevamo sorbirci 5 ore e più di coda.

Ma ne valeva la pena.


21
Arenaviola / GLI SCEMI DEL VILLAGGIO
« il: Maggio 14, 2019, 07:28:11 pm »
Egr. Dr. Diego,

M'è venuta anche a me la voglia di scrivere due righe per rispondere alla sua lettera di sabato scorso; visto che tanti Le hanno risposto, consenta anche a me di buttare giù qualche riflessione nel merito.

Non entro nel problema dello stadio, degli interessi, delle beghe cittadine, argomenti su cui Le risponderà chi di dovere.

Sui bilanci e le plusvalenze avrei qualcosa da obbiettare, perché se è pur vero che, calcoli alla mano Lei ha immesso nella società circa 220 mln di €, è pur vero che tale flusso di denaro, così, facendo una valutazione semplice, non è stato, come si dice in gergo economico, una spesa improduttiva, cioè, soldi buttati che non riavrà mai.

Lei sicuramente conosce, e ne ha dato ampia prova, la differenza che passa tra spesa ed INVESTIMENTO, e sa benissimo, che se mai le venisse l'idea di vendere la società questi soldi, al netto di quelli che avrà sicuramente ripreso, Le ritorneranno tutti o quasi.

Sa inoltre che nel mondo del calcio, poche sono le personalità che si sono arricchite comprando e vendendo società calcistiche, comprando e vendendo giocatori: tanto per restare dalle nostre parti, vuole che Le ricordi che fine hanno fatto gli ultimi due proprietari della Fiorentina ?
Sicuramente lo sa molto bene. Quindi non la tedierò.

Non voglio farla molto lunga, ma affrontare subito l'ultimo argomento, che è quello che mi sta più a cuore: il suo rapporto con Firenze e con i fiorentini.

Leggo che Lei si è convinto che noi fiorentini non si sappia usare il cervello, ma anzi, che ci si faccia sobillare da qualcuno che Lei nel tempo ha etichettato come "rosiconi" e, ultimamente, addirittura "avvoltoi".
Mi piace ricordare una sua vecchia battuta, a noi riferita, nella quale diceva "Ma cosa volete ? Di cosa vi lamentate sempre ? Avete la fortuna di vivere in una bella città, andate a mangiarvi una bella bistecca con la vostra moglie/o il vostro marito, fate un giro al Piazzale e vivete sereni".

Certo, lo sappiamo, siamo dei privilegiati, all'ombra del David e del Cupolone, da una parte gli Uffizi, dall'altra le Cappelle Medicee, una corsa alle Cascine, un salto in S.Croce e via, e via …

Siamo divisi spesso tra di noi, c'è chi la vede Rossa e chi Verde, chi vuole una cosa e chi la contesta, chi propugna una roba e subito c'è chi la sminuisce, ma ……

…. ma c'è una cosa che ci unisce tutti, Bianchi, Azzurri, Rossi e Verdi,  Neri, Guelfi, Ghibellini, e questa cosa si chiama   

F I O R E N T I N A
Possiamo scherzare, ridere, irridere, ironizzare, discutere scontrarsi su tutto, ma non sulla nostra

F I O R E N T I N A[/color]

Guai a chi ce la tratta male, con disinteresse, a chi cerca di renderla ridicola con qualsiasi mezzo, dalle parole agli intrallazzi, dall'indifferenza alla cialtronaggine. Guai a chi non ci mette la faccia e viene a dirci sul muso come la pensa, anzi lo manda a dire a mezzo stampa o tramite personaggi cui non riconosciamo alcuna rappresentatività !

Non ci può essere nessun rapporto con chi ci tratta con arroganza e superficialità, con chi considera la Fiorentina l'ultimo lembo dei suoi interessi, l'ultima cosa cui pensare.

Quando Lei è arrivato a Firenze, circa 18 anni fa, è sembrato ai più IL SALVATORE, forse l'abbiamo accolto con un po' distacco, come facciamo con tutti quelli che non conosciamo bene, con un po' di diffidenza.

L'abbiamo aspettato, l'abbiamo anche osannato, l'abbiamo difeso ai tempi di Calciopoli, abbiamo sperato che si integrasse con la città, che prendesse un po' del nostro spirito, che si mescolasse un po' con noi.

Invece, dopo un breve periodo ha affidato le sorti della società a vari personaggi, alcuni anche bravi e meritevoli, ma anche e soprattutto ad altri che sono un affronto per come noi concepiamo il gioco del calcio, che si basa sì sui principi di un sano bilancio, ma soprattutto sulla PASSIONE e sulla COMPETENZA, virtù assolutamente assenti !

Concludo: non so perché non l'abbia fatto, non voglio neppur pensare che l'abbia fatto per interesse … forse un pochino sì, ma di ciò non le faccio alcuna accusa.

Sta di fatto, tuttavia, che dopo la lettera di sabato scorso, Lei ha espresso chiaramente quello che pensa di noi. Ed in virtù di ciò credo che tra Lei e noi non ci sia più niente da spartire, soprattutto una cosa ….

Quindi, tragga le sue conclusioni, e …. la saluto cordialmente.

PS - non ci scriva più.

22
Mercato / BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« il: Aprile 23, 2019, 05:30:25 pm »
Ecco i bilanci degli ultimi 6 anni, epoche Pradè-Corvino. (...dite la verità che vi mancavano un po' di ...cifre eh ?)   >:( :( :-X :-* :'(




Che dire ?
Nonostante la cura da cavallo per abbassare il monte-ingaggi, siamo sempre sui 60 mln (dai 78 del 2015);
nel contempo continuano a lievitare costi operativi ed ammortamenti, mentre non decollano né introiti da stadio né da proventi commerciali, sponsor, marketing etc..

E' stato però chiuso il finanziamento con la holding di famiglia per 15 mln sostituito da debiti verso terzi per 12,9 mln (che ancora ho da scoprire chi siano).

La domanda di fondo è:

se abbassiamo continuamente la qualità della squadra e, di conseguenza, si abbassano i risultati sportivi (causa, aggiungo io, molta, troppa scarsità ed incompetenza tecnica) ….

COME C..ZO FACCIAMO AD AVERE PIU' RISORSE PER POTER COMPETERE CON GLI ALTRI ALMENO PER IL 6°/7° POSTO ?????????????????????

23
Arenaviola / NUOVA DIRIGENZA ECONOMICO-SPORTIVA
« il: Marzo 22, 2019, 02:07:19 pm »
http://www.violanews.com/stampa/la-roma-corteggia-petrachi-e-il-torino-inizia-a-guardarsi-intorno-occhio-a-corvino/

Occhio a Corvino ?
Ma magari fosse vero !

Se veramente si vuol fare chiarezza, indipendentemente da quello che decideranno i Della Valle, su nuovo stadio, nuovo centro giovanile, nuova cittadella …. e chi più "nuovo" ce ne ha più ce ne metta, bisognerà O NO affrontare anche il problema della gestione economico-sportiva della società ???

L'attuale dirigenza economico-tecnica, quella composta da COGNIGNI e CORVINO nelle ultime due fasi di gestione, quella post-Prandelli e quella post-Pradè ha collezionato, indipendentemente dal piazzamento finale BEN 6 STAGIONI senza qualificazioni europee !

Non parliamo del gioco offerto nei periodi, perché sarebbe come sparare sulla Croce Rossa !

CAMBIARE IL MANAGEMENT NON E' IMPORTANTE, MA E' L'UNICA COSA CHE CONTA !!!!!!!

Ben prima dell'allenatore, a torto o ragione, considerato da questa PROPRIETA' poco più di niente ...

Se i Della Valle vogliono avere ancora un minimo di credibilità e vogliono continuare a mantenere la proprietà della Fiorentina !

Nell'ultimo anno il clima intorno a società e squadra è stato molto tenero in virtù della disgrazia capitata, ma quanto possiamo e dobbiamo continuare a giustificare un gruppo, che neppure nella delicatissima esperienza ha mostrato di voler fare un passo verso una qualsiasi modifica dei difficili rapporti creatisi negli anni ?

Pertanto una bella piazza-pulita non guasterebbe, anche perché già si sussurra di un 2018 chiuso con un "bucodibilancio" di circa 20 mln…..

il che dimostrerebbe,  chi è realmente il RESPONSABILE PRIMARIO e, in una società strutturata,  si agirebbe di conseguenza (se il risultato economico, nonostante le PLUSVALENZE conclamate e sbandierate, è lo stesso anche quando cambia uno dei due interpreti) !

Quando le cose non funzionano in una società seria si fanno delle analisi:
- nessuna continuità economica ? Fuori !
- nessuna potenziale continuità sportiva ? Fuori !

Autofinanziamento sì, ma cambiamo uomini !!!




24
Arenaviola / FEDERICO CHIESA
« il: Marzo 16, 2019, 07:26:17 pm »
Riapro il topic già presente nel vecchio forum con un velo di malinconia. Grazie per avermelo lasciato.

Troppo superiore alla media attuale, troppo determinato e determinante per poter sperare di vederlo anche il prossimo anno con la maglia viola.

Spero sia determinante a Bergamo, almeno da lasciarci ancor più l'amaro in bocca.

Che sia un novello Baggio e, andato lui, se ne vada anche il resto !

 al_e

Pagine: 1 [2]