Quick Login

Autore Topic: LA FIORENTINA DI ITALIANO  (Letto 170614 volte)

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3420 il: Febbraio 06, 2024, 10:04:17 pm »
https://www.fiorentinanews.com/news/180543720966/dopo-le-maxi-cessioni-di-vlahovic-e-chiesa-niente-cosi-il-bilancio-della-fiorentina-torna-in-rosso-e-commisso-e-costretto-a-ripianare

Ecco un'altra spiegazione ai due prestiti di gennaio.

Un buon proprietario chiederebbe ai propri dirigenti di questo. Questo articolo spiega come la dirigenza lavora male. Investimenti sbagliati che ci stanno portando a non avere più future plusvalenze. Lo voglio vedere Commisso quando dovrà sborsare 40 milioni l'anno...
Save by Frey...

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3421 il: Febbraio 06, 2024, 10:05:29 pm »
https://www.fiorentinanews.com/news/180543720966/dopo-le-maxi-cessioni-di-vlahovic-e-chiesa-niente-cosi-il-bilancio-della-fiorentina-torna-in-rosso-e-commisso-e-costretto-a-ripianare

Ecco un'altra spiegazione ai due prestiti di gennaio.

E naturale, ora che il mercato lo devono fare loro è l'inizio del declino, quest'estete si venderà Gonzalez che un pò di mercato lo ha poi abbiamo finito, hanno spolpato tutto ciò che c'era da spolpare e non hanno trovato alcun giocatore di prospettiva, di tutti gli altri portati da loro sei fortunato se ci vai a pari ma plusvalenze te le sogni...
Si è visto negli anni ma ora diventa molto evidente, avremo sempre meno risorse e di conseguenza una rosa sempre più scarsa, basta guardare negli anni per vedere come la rosa sia sempre più peggiorata...
Nel bene e nel male Corvino lasciò qualche assegno a questa proprietà, Veretout, Chiesa, Vlahovic e qualcun altro, chi arriverà dopo di loro si troverà a partire da zero o quasi, ascoltatemi, prima se ne vanno e meglio è!

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3422 il: Febbraio 06, 2024, 10:11:27 pm »
Bonaventura non ha più il fiato di fare il trequartista, lo vorresti far giocare a tutto campo come mezzala? Stai adattando giocatori ma il punto è che con quali ricambi? Bonaventura farebbe 60 partite? E' impensabile fare questo modulo.

Inoltre si conta Castrovilli ma guardate che non è minimamente vicino a poter giocare eh! Ha iniziato a lavorare in gruppo ok, deve rientrare in condizione da un lungo stop ed è comunque un problema fisico grave che ne condizionerà il rendimento per un paio di stagioni, non contiamolo proprio perchè se la rinascita dipende da lui siamo fottuti, giocherà sporadicamente da qui a fine stagione

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3423 il: Febbraio 06, 2024, 10:23:37 pm »
In effetti questo fa il pari con il non mercato di gennaio, credo sia pronto a cederci (dio grazie) ora che dovrebbe iniziare a metterci soldi di tasca sua per tirare avanti... io non sono venuto a Firenze a buttare soldi, ha più volte ribadito, quindi la cessione sarà dietro l'angolo, spero prima della fine della stagione in modo che i nuovi possano lavorare già per la prossima... se restano anche la prossima per vendere tutto il possibile e rientrare si va di sotto garantito

alex1950

  • Ultras
  • *****
  • Post: 2951
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3424 il: Febbraio 06, 2024, 10:39:40 pm »
Non sono più 60 partite, da qui alla fine sono tra 19 e 25, 15 di campionato 3 di coppa Italia e 7 di Conference ammesso che si arrivi in fondo a tutte le competizioni.
E mi sono dimenticato
...Infantino.e Ikone' che in Francia ha fatto anche il 3/4rtista.
È volutamente provocatorio ma le partite di calcio oggi vanno giocate essendo pronti a modificare i moduli a seconda delle necessità, non improvvisando sistemi assurdi di mettere tutti attaccanti sperando che basti buttare la palla nel mezzo per risolvere le partite.

Sul bilancio non è quello chiuso ultimamente che preoccupa ma i tre che verranno, con uno stadio ridotto . Come è plausibile pensare di fare tornei Europei andando a giocare le partite sempre fuori casa in città che ci hanno già fatto capire che non ci vogliono tra i piedi!
Sul lato sportivo siamo di fronte a dei dilettanti, ma sul lato economico sanno quello che fanno.
Guardate anche i bilanci delle altre, guardate soprattutto i debiti finanziari, Commosso non ne ha neppure uno in 5 anni ha messo più soldi di quanti ne abbia messi DDV in 17.
E poi non gli han fatto fare lo stadio, se vende e lascia il centro sportivo il suo impegno non deve essere considerato a 75 anni solo uno sfizio.
« Ultima modifica: Febbraio 06, 2024, 10:53:05 pm da alex1950 »
#sempre-e-comunque#

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3425 il: Febbraio 07, 2024, 10:33:33 am »
In effetti questo fa il pari con il non mercato di gennaio, credo sia pronto a cederci (dio grazie) ora che dovrebbe iniziare a metterci soldi di tasca sua per tirare avanti... io non sono venuto a Firenze a buttare soldi, ha più volte ribadito, quindi la cessione sarà dietro l'angolo, spero prima della fine della stagione in modo che i nuovi possano lavorare già per la prossima... se restano anche la prossima per vendere tutto il possibile e rientrare si va di sotto garantito

La cosa che ti fa incazzare è che lui i soldi ce li ha pure messi, ma alle volte è meglio un presidente squattrinato ma con una idea di calcio che uno ricco che lascia gestire la società a degli incompetenti. Prendete De Laurentis, non si avvicina minimamente ai soldi di Commisso ed è presidente di una squadra chefino a poco tempo fa fatturava meno della Fiorentina ed oggi è campione d'Italia. Lui sa cosa significhi fare calcio.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3426 il: Febbraio 07, 2024, 10:45:19 am »
Non sono più 60 partite, da qui alla fine sono tra 19 e 25, 15 di campionato 3 di coppa Italia e 7 di Conference ammesso che si arrivi in fondo a tutte le competizioni.
E mi sono dimenticato
...Infantino.e Ikone' che in Francia ha fatto anche il 3/4rtista.
È volutamente provocatorio ma le partite di calcio oggi vanno giocate essendo pronti a modificare i moduli a seconda delle necessità, non improvvisando sistemi assurdi di mettere tutti attaccanti sperando che basti buttare la palla nel mezzo per risolvere le partite.

Sul bilancio non è quello chiuso ultimamente che preoccupa ma i tre che verranno, con uno stadio ridotto . Come è plausibile pensare di fare tornei Europei andando a giocare le partite sempre fuori casa in città che ci hanno già fatto capire che non ci vogliono tra i piedi!
Sul lato sportivo siamo di fronte a dei dilettanti, ma sul lato economico sanno quello che fanno.
Guardate anche i bilanci delle altre, guardate soprattutto i debiti finanziari, Commosso non ne ha neppure uno in 5 anni ha messo più soldi di quanti ne abbia messi DDV in 17.
E poi non gli han fatto fare lo stadio, se vende e lascia il centro sportivo il suo impegno non deve essere considerato a 75 anni solo uno sfizio.

Alex, Bonaventura due partite di seguito, da trequartista, non li fa, lo vogliamo mettere a fare il centrocampista a tutto campo? E' impensabile.

Guarda che i trequartisti non ci mancano. Paradossalmente abbiamo più trequartisti che mezzali, ma in un 4-3-1-2 ci serve un trequartista e due mezzali più un trequartista e due mezzali in panchina. Noi in totale abbiamo due mezzali e quattro trequartisti. Assurdo. Senza considerare che nel 4-3-1-2 dovresti considerare anche Nico trequartista, mica lo fai fuori, l'unico forte della squadra. Quindi abbiamo due mezzali e cinque trequartisti...

Sei sicuro che sappiano farci sul lato economico? Qua si parla di stadi come fossero la soluzione ai problemi delle squadre. Sassuolo e Udinese non sembra siano migliorati rispetto al passato, anzi. Lo stadio incide, ma in minima parte, il grosso del fatturato in una squadra lo fanno i risultati sportivi. Meglio vai in campionato e più prendi dai diritti televisivi, se entri in champions raddoppi il fatturato in un attimo. Il resto è fuffa. E che loro non siano capaci nemmeno a livello economico lo si è visto dalla cessione di Vlahovic. Vendere i migliori (non scovati da te ma da chi ti ha preceduto) non significa essere bravi a livello economico. Se avessi tenuto Vlahovic a gennaio avresti sicuramente raggiunto la champions quell'anno al posto dei gobbi. Significava che avresti avuto introiti poco inferiori alla cessione di Vlahovic. A venderlo a fine anno a 20 milioni in meno ti avrebbe portato comunque un guadagno quasi doppio. Inoltre essere bravi economicamente significa anche saper investire. Questa società ha dilapidato il patrimonio tecnico lasciato da Corvino. Nei prossimi anni quante plusvalenze farai? Come sosterrai economicamente la Fiorentina?
Save by Frey...

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3427 il: Febbraio 07, 2024, 12:13:21 pm »
La cosa che ti fa incazzare è che lui i soldi ce li ha pure messi, ma alle volte è meglio un presidente squattrinato ma con una idea di calcio che uno ricco che lascia gestire la società a degli incompetenti. Prendete De Laurentis, non si avvicina minimamente ai soldi di Commisso ed è presidente di una squadra chefino a poco tempo fa fatturava meno della Fiorentina ed oggi è campione d'Italia. Lui sa cosa significhi fare calcio.

Esatto, è quello che dico anch'io, certo serve il capitale per rilevare la società, e credo con il ViolaPaaark Gobbisso non scenda dai 400 mln almeno... ma per la gestione non servono grossi capitali, servono gli uomini giusti nei ruoli giusti, un Sartori, un Marino, un Massara, anche Maldini, Lo Monaco perchè no... devi creare valore scegliendo bene gli acquisti, poi ci sono le entrate dai risultati sportivi che sono la vera base dei bilanci societari, lo stadio è una balla colossale, a meno che tu non sia il Real Madrid, il Barcellona o simili, quanto ti può spostare per una società come la Fiorentina? 10/20 mln? Non ti cambia la vita, specie se lo stadio lo costruisci con i tuoi soldi, lo ammortizzi in 20 anni... la capacità del settore tecnico é quella che fa la differenza per crescere o regredire, questi non ne hanno, e si sbugiardano da soli oltretutto, Barone ha sempre detto senza gli introiti della champions non si può crescere, una volta nella vita che per congiunzioni astrali ti trovi a giocartela lassù fai un non mercato del genere? Allora ci prendi per il culo...
E vero De Laurentis non ha grossi capitali, così come Lotito che paga pure i vecchi debiti nel frattempo, ma sportivamente ci mangiano in testa da anni e anni, non serve aggiungere altro...

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3428 il: Febbraio 07, 2024, 02:25:27 pm »
Un buon proprietario chiederebbe ai propri dirigenti di questo. Questo articolo spiega come la dirigenza lavora male. Investimenti sbagliati che ci stanno portando a non avere più future plusvalenze. Lo voglio vedere Commisso quando dovrà sborsare 40 milioni l'anno...

Purtroppo però c'è stato un articolo nei giorni scorsi in cui veniva dato risalto a ciò che vado dicendo da mesi. Con italiano, mentre la squadra a livello collettivo ha raccontò buoni risultati, come singoli nessuno è migliorato, anzi.
Può anche essere, per qualcuno, un buon allenatore ma non è uno che rivaluta il patrimonio tecnico della società. In 3 anni non ce n'è stato mezzo che lui abbia esaltato. D'altra parte è quasi impossibile esaltare qualcuno con questo gioco.
Difficile così per una proprietà sperare di fare qualche plusvalenza

https://www.fiorentinanews.com/news/506961235462/fiorentina-sbilanciata-no-davvero-molti-gol-presi-in-superiorita-numerica-con-italiano-e-cresciuta-la-squadra-ma-i-giocatori
« Ultima modifica: Febbraio 07, 2024, 02:31:34 pm da CHEM »
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

alex1950

  • Ultras
  • *****
  • Post: 2951
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3429 il: Febbraio 07, 2024, 03:14:02 pm »
Sul modulo.
Parto dal presupposto che il gioco di Italiano (433) sia valido nè più nè meno del 352 o del 442 o del 4231/4312. Dipende tutto da che giocatori hai. 
Visto che la società ha fatto orecchi da mercante sull'esterno, probabilmente perchè considera concluso il periodo-Italiano, e visto che abbiamo a disposizione più attaccanti che esterni riterrei più consono trovare un modulo che preveda le due punte. Modulo che un allenatore diplomato e patentato dovrebbe ... conoscere, e saper applicare.

Sullo stadio/bilancio.
In primis lo stadio rafforza l'aspetto patrimoniale della società, così come il Centro Sportivo, un conto è averli ed un conto è non avere nulla (sempre patrimonialmente parlando).
Secondo, non arrivano ricavi se hai lo stadio moderno ed efficiente, solo dalla vendita dei biglietti, ma da quello che si chiamo "indotto", bar ristoranti, negozi, conferenze eventi, museo etc.
Un conto è utilizzare l'impianto attuale una volta a settimana o due se fai le coppe, un conto è utilizzarlo tutti i giorni. All'estero le grandi società hanno tutte lo stadio di proprietà ... ci sarà un motivo?. Andate a vederne i bilanci, alla voce commerciale/marketing e vi rendete conto che sono voci significative, da non sottovalutare o da minimizzare.

Sulla gestione tecnica.
Ci sono uomini di calcio, per nostra sfortuna, oltre Corvino e Pradè e, purtroppo, sergenti di ferro messi a guardia del "patrimonio" dell'azionista di maggioranza ...ma su tutto ciò c'è un problema ben più grosso, quello, cioè, che il gendarme ..vuole occuparsi delle scelte tecniche! (guardatevi il filmato autoprodotto da Fiorentina, sull'arrivo di Belotti, e capirete di cosa parlo).
Una gestione schizofrenica fatta di ripicche e di cambi d'umore che solo Presidenti incompetenti quanto loro hanno permesso di perpetrare ai danni e della Fiorentina stessa e, soprattutto, dei suoi tifosi.
E' lì la nostra "dimensione" provinciale,  piccola dimensione, quella sulla quale da 20 anni e più, siamo impantanati.
Corvino e Pradè, per quel poco che hanno inciso di testa loro, per quello che vale, si sono mangiati le ..uova preziose l'uno dell'altro, appena hanno potuto, come dall'altra parte hanno portato materiale scadente, di pessima qualità, ...tanta lana e poca seta come uno di loro amava dire.
« Ultima modifica: Febbraio 07, 2024, 03:15:47 pm da alex1950 »
#sempre-e-comunque#

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3430 il: Febbraio 08, 2024, 02:05:42 am »

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3431 il: Febbraio 08, 2024, 02:41:39 am »
Purtroppo però c'è stato un articolo nei giorni scorsi in cui veniva dato risalto a ciò che vado dicendo da mesi. Con italiano, mentre la squadra a livello collettivo ha raccontò buoni risultati, come singoli nessuno è migliorato, anzi.
Può anche essere, per qualcuno, un buon allenatore ma non è uno che rivaluta il patrimonio tecnico della società. In 3 anni non ce n'è stato mezzo che lui abbia esaltato. D'altra parte è quasi impossibile esaltare qualcuno con questo gioco.
Difficile così per una proprietà sperare di fare qualche plusvalenza

https://www.fiorentinanews.com/news/506961235462/fiorentina-sbilanciata-no-davvero-molti-gol-presi-in-superiorita-numerica-con-italiano-e-cresciuta-la-squadra-ma-i-giocatori

Dipende sempre dai punti di vista. Per me da giocatori scarsi non puoi aspettarti valutazioni milionarie. Ma siamo sicuri che in mano a Italiano (poi se sia merito suo o meno è un altro discorso e non lo potremo mai dire) n sia migliorato nessuno? Terracciano h fatto un passo avanti rispetto agli anni scorsi. Quarta aveva perso la nazionale e con Italiano l'ha riconquistare si parlava di un interessamento del psg. Ranieri è in odore nazionale maggiore, Duncan era un giocatore inutile, oggi rigenerato, Arthur sembrava un giocatore a fine carriera, Bonaventura è arrivato alla convocazione, Nico non lo si può certo definire svalutato.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3432 il: Febbraio 08, 2024, 02:45:10 am »
Sul modulo.
Parto dal presupposto che il gioco di Italiano (433) sia valido nè più nè meno del 352 o del 442 o del 4231/4312. Dipende tutto da che giocatori hai. 
Visto che la società ha fatto orecchi da mercante sull'esterno, probabilmente perchè considera concluso il periodo-Italiano, e visto che abbiamo a disposizione più attaccanti che esterni riterrei più consono trovare un modulo che preveda le due punte. Modulo che un allenatore diplomato e patentato dovrebbe ... conoscere, e saper applicare.

Sullo stadio/bilancio.
In primis lo stadio rafforza l'aspetto patrimoniale della società, così come il Centro Sportivo, un conto è averli ed un conto è non avere nulla (sempre patrimonialmente parlando).
Secondo, non arrivano ricavi se hai lo stadio moderno ed efficiente, solo dalla vendita dei biglietti, ma da quello che si chiamo "indotto", bar ristoranti, negozi, conferenze eventi, museo etc.
Un conto è utilizzare l'impianto attuale una volta a settimana o due se fai le coppe, un conto è utilizzarlo tutti i giorni. All'estero le grandi società hanno tutte lo stadio di proprietà ... ci sarà un motivo?. Andate a vederne i bilanci, alla voce commerciale/marketing e vi rendete conto che sono voci significative, da non sottovalutare o da minimizzare.

Sulla gestione tecnica.
Ci sono uomini di calcio, per nostra sfortuna, oltre Corvino e Pradè e, purtroppo, sergenti di ferro messi a guardia del "patrimonio" dell'azionista di maggioranza ...ma su tutto ciò c'è un problema ben più grosso, quello, cioè, che il gendarme ..vuole occuparsi delle scelte tecniche! (guardatevi il filmato autoprodotto da Fiorentina, sull'arrivo di Belotti, e capirete di cosa parlo).
Una gestione schizofrenica fatta di ripicche e di cambi d'umore che solo Presidenti incompetenti quanto loro hanno permesso di perpetrare ai danni e della Fiorentina stessa e, soprattutto, dei suoi tifosi.
E' lì la nostra "dimensione" provinciale,  piccola dimensione, quella sulla quale da 20 anni e più, siamo impantanati.
Corvino e Pradè, per quel poco che hanno inciso di testa loro, per quello che vale, si sono mangiati le ..uova preziose l'uno dell'altro, appena hanno potuto, come dall'altra parte hanno portato materiale scadente, di pessima qualità, ...tanta lana e poca seta come uno di loro amava dire.

Due punte, si, ma come? Mancano interni di centrocampo e difensori. Si gioca il 4-2-2-2?

Sul tema stadio non puoi confrontare il lato marketing dell'esterno con l'italia. Non è che con lo stadio di proprietà diventi come un club di premier...
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3433 il: Febbraio 08, 2024, 02:45:42 am »
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3434 il: Febbraio 08, 2024, 03:17:40 pm »
Dipende sempre dai punti di vista. Per me da giocatori scarsi non puoi aspettarti valutazioni milionarie. Ma siamo sicuri che in mano a Italiano (poi se sia merito suo o meno è un altro discorso e non lo potremo mai dire) n sia migliorato nessuno? Terracciano h fatto un passo avanti rispetto agli anni scorsi. Quarta aveva perso la nazionale e con Italiano l'ha riconquistare si parlava di un interessamento del psg. Ranieri è in odore nazionale maggiore, Duncan era un giocatore inutile, oggi rigenerato, Arthur sembrava un giocatore a fine carriera, Bonaventura è arrivato alla convocazione, Nico non lo si può certo definire svalutato.

Per Terracciano hai dovuto aspettare l'arrivo di Savorani, a dimostrazione di quanto un allenatore con la A maiuscola possa impattare sul rendimento di giocatori modesti.
Quarta gioca a singhiozzi e la scorsa estate hanno provato a venderlo in tutti i modi, tanto aveva fatto bene fino a quel momento.
Bonaventura non lo hai certo scoperto qui.
Arthur è un giocatore da 6 fisso, rivalutarlo rispetto al non giocare direi "grazie al c...".
Nico oggi non lo rivendi a quanto lo hai pagato, al limite in Inghilterra dove ti hanno dato 20mln per uno come Igor e dove il giocatore più Pippa lo pagano quella cifra. Tu li pagheresti 27mln per uno che sono più le partite che salta che quelle che gioca?
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"