Quick Login

Autore Topic: LA FIORENTINA DI ITALIANO  (Letto 170650 volte)

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3630 il: Marzo 15, 2024, 12:54:22 am »
L'anno prossimo verrà un altro allenatore da criticare perché non ci porta in champions con Mandragora e Sottil.
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3631 il: Marzo 15, 2024, 09:13:30 am »
Non critico per il piacere di farlo, sarei ben lieto di battergli le mani se ci fossero le condizioni per farlo ma io non le vedo.
Non ho mai preteso di vincere, mai chiesto la Champions.
Ho però chiesto di vedere giocare a calcio, di vedere una squadra frizzante con un senso logico, di vedere qualche giovane in campo piuttosto che in panchina a favore di datati inetti che giocano per grazia divina.
Quando queste condizioni saranno centrate allora sarò il primo ad applaudire, ma fino a quel momento mi riservo di contestare chi difende quello che PER ME resta indifendibile a prescindere dai risultati sul campo.
C'è chi è felice di aver passato il turno in conference in quel modo, c'è chi è contento di essere andato avanti e poco importa il come. Io no. Poi magari arriveremo in finale, la vinceremo e quella di ieri (o quella dell'andata) resterà una partita di cui nessuno avrà memoria, ma a me di vedere la mia fiorentina stentare in questo modo contro dei pellegrini proprio non mi va giù. Non mi va giù di vedere cose senza senso, di prendere i soliti gol a cazzo, di fare una fatica bestiale per fare un tiro in porta, di vedere giovani marcire imperituri in panchina.
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

Etrusco

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 2366
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3632 il: Marzo 15, 2024, 09:16:51 am »
Mah!
Il tecnico ha già avuto un aumento il campionato scorso e prima ancora per averlo, la società aveva versato nelle casse della sua vecchia squadra un milione di euro se non erro.
Dopo due stagioni riparte nuovamente la bambola? Per me in panchina non finirebbe neppure questa di stagione.
Comunque c'è Sarri libero, visto che alla società piace il giuoco di pressione e spagnolito possono prendere lui no? Ovviamente non lo faranno perché poi tecnicamente bisogna accontentarlo con i giocatori giusti e quando mai compriamo i giocatori giusti? "I soldi non sono un problema".

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3633 il: Marzo 15, 2024, 11:33:35 am »
Uno che si dimette dalla Lazio per il mercato fatto secondo me qui non regge dalla mattina alla sera.
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

Etrusco

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 2366
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3634 il: Marzo 15, 2024, 01:11:24 pm »
Uno che si dimette dalla Lazio per il mercato fatto secondo me qui non regge dalla mattina alla sera.
Certo che è così! Potevano scegliere tra Sarri e Spalletti, risultato? Presero uno a cui si doveva versare pure la liberatoria e che ogni stagione chiede più soldi,  potevano quindi prendere sin da subito un tecnico di fascia alta ma siccome questa tipologia pretende giocatori adatti ecco chi ha scelto la società.

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3635 il: Marzo 15, 2024, 02:17:19 pm »
Italiano se lascia lo fa per mancanza di volontà da parte della società di crescere, quindi il suo sostituto sarà un dionisio o un qualcosa del genere. Sarri li manderebbe a fare in culo durante la firma...
Save by Frey...

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3636 il: Marzo 15, 2024, 07:34:34 pm »
Se ha accettato Comuzzo, qualche volta potrebbe farlo giocare, ma Italiano coi giovani non rischia mai, lo ha fatto con Bianco Amatucci Infantino, Pierozzi e non è comprensibile ....

Il 442 non deve farlo per 50 partite, ma se non ha a disposizione, come è successo in questi due mesi e mezzo, nè Nico, nè Ikonè, nè Khuamè, e ne ha uno solo, il sistema che prevede sempre 2 esterni alti larghi .... anche no in certi frangenti. Ma figurati se modifica la sua linea ....giammai.

Ora pare che abbia  parlato con la proprietà e pare che quest'ultima sappia quali sono le sue richieste per il prossimo anno ..... quindi si aggiunge confusione a confusione perchè sui media è già partita la rumba sulla sua successione.
Non c'è che dire se non che sembra l'ennesima dimostrazione di quanto si navighi a vista in questa società, che definire dilettantesca in ogni suo componente è dire poco.

Ormai non mi meraviglia nulla, in quanto all'impegno garantito sulle tre competizioni ho paura che sia solo questione di qualche settimana, altro che titoli sfiorati!

PS - se vemisse Sarri con Tare DS sarebbe ORO!!! Ma è solo un ... miraggio. Purtroppo.

Cioè Alex ti lamenti di Italiano integralista (che poi dove?) e vuoi Sarri che lui si fa solo sempre e comunque il 433

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3637 il: Marzo 15, 2024, 08:18:34 pm »
Italiano se lascia lo fa per mancanza di volontà da parte della società di crescere, quindi il suo sostituto sarà un dionisio o un qualcosa del genere. Sarri li manderebbe a fare in culo durante la firma...

Dove sta scritto che la società non sia la prima a voler cambiare?!
Io, fossi in loro, a prescindere dai "risultati" non sarei tanto contento di come viene gestito il patrimonio tecnico. Il "se e il ma è patrimonio dei bischeri" ma con questa rosa penso che qualcun altro avrebbe potuto fare altrettanto bene, e chissà che magari non ci avrebbe fatto vincere pure qualcosa. Di sicuro il gol di Bowen difficilmente lo avresti preso in quel modo.
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

alex1950

  • Ultras
  • *****
  • Post: 2951
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3638 il: Marzo 15, 2024, 09:02:15 pm »
Cioè Alex ti lamenti di Italiano integralista (che poi dove?) e vuoi Sarri che lui si fa solo sempre e comunque il 433
Permettimi, tra Sarri ed Italiano ci sono molte differenze soprattutto nella fase difensiva, che non è lasciata al modulo "a culo" cui si affida l'attuale nostro allenatore.
Poi se leggi bene si tratta di un puro "miraggio", niente di certo con questa dirigenza. Tutt'al più verrà un giovane di belle speranze che dovrà accettare a scatola chiusa tutto quello che gli verrà dato.
#sempre-e-comunque#

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3639 il: Marzo 15, 2024, 09:29:54 pm »
Dove sta scritto che la società non sia la prima a voler cambiare?!
Io, fossi in loro, a prescindere dai "risultati" non sarei tanto contento di come viene gestito il patrimonio tecnico. Il "se e il ma è patrimonio dei bischeri" ma con questa rosa penso che qualcun altro avrebbe potuto fare altrettanto bene, e chissà che magari non ci avrebbe fatto vincere pure qualcosa. Di sicuro il gol di Bowen difficilmente lo avresti preso in quel modo.

Ma quale patrimonio tecnico? Mezza squadra tra prestiti e scadenze. giocatori che arrivano da anni di lotta per la salvezza.

Tra i tanti che dicevi che erano peggiorati con Italiano ci mettevi Barak ed è curioso vedere che con Italiano ha una media di un gol ogni 281 minuti giocato mentre al verona aveva un gol ogni 297 minuti.

Dove sarebbe sto patrimonio tecnico mal gestito? Ad oggi il solo Parisi è stato gestito male, per il resto non mi sembra di vedere campioni che rendono poco. Non mi sembra di vedere campioni.

Tra l'altro, fortuna o meno, è curioso sentir parlare di patrimonio tecnico gestito male dopo una finale di coppa italia, una finale di conference, una semifinale di coppa italia ed un quarto di finale di conference.

Per come andava la squadra nel pre Italiano, e per il mercato fatto dai nostri grandi dirigenti, sta sfruttando il "patrimonio" tecnico in modo anche più che grandioso...
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3640 il: Marzo 15, 2024, 09:31:52 pm »
Permettimi, tra Sarri ed Italiano ci sono molte differenze soprattutto nella fase difensiva, che non è lasciata al modulo "a culo" cui si affida l'attuale nostro allenatore.
Poi se leggi bene si tratta di un puro "miraggio", niente di certo con questa dirigenza. Tutt'al più verrà un giovane di belle speranze che dovrà accettare a scatola chiusa tutto quello che gli verrà dato.

Cercheranno un calabrese. Ci avevano provato con Gattuso prima che li mandasse a quel paese, ci riproveranno quest'anno. Prenderanno Calzona...
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3641 il: Marzo 15, 2024, 09:58:54 pm »
Ma quale patrimonio tecnico? Mezza squadra tra prestiti e scadenze. giocatori che arrivano da anni di lotta per la salvezza.

Tra i tanti che dicevi che erano peggiorati con Italiano ci mettevi Barak ed è curioso vedere che con Italiano ha una media di un gol ogni 281 minuti giocato mentre al verona aveva un gol ogni 297 minuti.

Dove sarebbe sto patrimonio tecnico mal gestito? Ad oggi il solo Parisi è stato gestito male, per il resto non mi sembra di vedere campioni che rendono poco. Non mi sembra di vedere campioni.

Tra l'altro, fortuna o meno, è curioso sentir parlare di patrimonio tecnico gestito male dopo una finale di coppa italia, una finale di conference, una semifinale di coppa italia ed un quarto di finale di conference.

Per come andava la squadra nel pre Italiano, e per il mercato fatto dai nostri grandi dirigenti, sta sfruttando il "patrimonio" tecnico in modo anche più che grandioso...

Mi pare che arrivano da 3 anni in cui siamo arrivati sempre tra le prime 8, o fa comodo riferirsi alle due stagioni di Iachini per dare un senso a un discorso che non sta in piedi?
Vorresti dirmi che è solo merito del tecnico? Allora con lo stesso presupposto prima era colpa dell'altro tecnico che c'era, se i giocatori come dici erano gli stessi (che poi gli stessi non erano, per inciso).
Barak è venuto a Firenze un anno e mezzo fa, arrivava dopo aver fatto benissimo a Verona e qui è venuto per giocare in Conference contro avversari decisamente modesti, perche in quella competizione l'unica forte incontrata è stata il West Ham e basta. Stessa cosa in Coppa Italia, dove abbiamo trovato Cremonese, Samp (poi retrocessa) e Torino in casa fino alla finale poi persa. Non arrivare in finale delle due competizioni, lo scorso anno, sarebbe stato un fallimento per quello che era stato il percorso. Alla prima squadra forte trovata hai poi regolarmente perso.
Barak è passato da giocare quasi 30 partite in un anno (2665' nel 22/23 su 60 partite stagionali) a giocarne 8 (775' nel 23/24 su 43 partite fin qui). D'accordo il problema che ha avuto ma anche quando è tornato disponibile ha giocato manciate di minuti e poco più.
Come patrimonio tecnico considera Infantino, Parisi, Ikonè (svalutato e non poco grazie alla sua "cura"), Sottil e non ultimo pure Gonzalez. Tutta gente che oggi col cazzo che rivenderesti a quanto lo hai pagato o ripagato (controriscatto di Sottil dal Cagliari). Dimmene uno che abbia aumentato il suo valore di mercato. Te lo dico io, non c'è. Giusto Kayode perchè non valeva che poche centinaia di migliaia di euro prima di esordire. Non ce n'è uno che abbia fatto un campionato a modo con continuità.
Quando parlo di patrimonio tecnico rivalutato penso al Bologna o all'Atalanta, quegli sono gli esempi più lapalissiani di sfruttamento del patrimonio tecnico. Gente che si fatica a ricordare da dove venga che diventa un crack con valori dei cartellini triplicati. Puoi dire altrettanto qui? Non prendiamoci per il sedere.
A casa mia questo non si può chiamare sfruttare il patrimonio tecnico in modo grandioso, poi il mondo è bello perchè è vario...
« Ultima modifica: Marzo 15, 2024, 11:36:10 pm da CHEM »
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3642 il: Marzo 15, 2024, 11:34:46 pm »
Scusa Chem ma che c'entrano questi giocatori con la Fiorentina di 6/7 anni fa? In coppa Italia abbiamo preso la Cremonese perché avevano fatto fuori roma e napoli. Non è che le big avevano rifiutato di giocare le coppe. Alla fine quando parliamo di patrimonio tecnico andiamo a finire sempre su Barak. Infantino patrimonio tecnico mal gestito? E' stato mal gestito dalla società visto che doveva trovare qualche squadra in serie B dato che oggi quello è il suo valore, e dubito che in futuro possa ambire a chissà che cosa. Ikoné? Solo noi potevamo andare in Francia a pagare tutti quei soldi per uno che aveva una media di 2,5 gol l'anno. La realtà è che i giocatori buoni non vengono svalutati. Sottil? 2 gol a Cagliari? Quelli che si svalutano sono i giocatori che valgono poco ma che hai strapagato. Beltran non credo si stia svalutando a Firenze, tanto per dirne uno. Ma pure a considerare gli altri, Quarta aveva perso la nazionale prima di Italiano e poi ha riguadagnato la convocazione Ranieri è in orbita nazionale, Kayode idem, Duncan è diventato importante quando prima lo mandavamo a destra e a manca. Senza considerare che ci mancano i Castrovilli (infortunato) e Vlahovic (venduto). Fino a quando ad Italiano hanno dato una punta vera ti stava portando la squadra in champions. Con Vlahovic 41 gol in 22 partite, dopo la cessione 18 gol in 16 gare. Segno che se i giocatori son buoni ti portava a giocare per ottimi traguardi.

Vuoi guardare il valore economico? Solo Kayode? Allora dobbiamo metterci anche Igor? E Ranieri non lo mettiamo? Quarta lo venderesti a meno di quanto lo hai pagato?  A vedere trasfermarkt i giocatori che hanno aumentato il loro valore di mercato sono

Terracciano
Quarta
Ranieri
Kayode
Nico Gonzales
Beltran

Togli i prestiti vediamo cosa dicono sugli altri.

Milenkovic ha iniziato il calo di valutazione non con Italiano ma dal 2018
Mandragora già da Torino aveva iniziato a perdere valore, con Italiano è abbastanza stabile
Duncan ha raggiunto il picco di valore nel 2018, poi calo continuo, con una ripresa quest'anno
Bonaventura da milano aveva avuto una perdita enorme di valore salvo stabilizzarsi negli anni di Firenze
Kouamé ha un valore stabile rispetto al pre italiano e comunque più alto rispetto al pre anderlecht
Ikoné era il grande affare francese, ma per loro. Altro giocatore che perde valore dal 2020

Il giocatore che ha perso valore con Italiano, in realtà, è Nzola. Per il resto a leggere Trasfermarkt non si vede questo disastro di Italiano.

Quello che ha rivalutato atalanta e bologna si chiama Sartori...
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3643 il: Marzo 16, 2024, 12:27:03 am »
Scusa Chem ma che c'entrano questi giocatori con la Fiorentina di 6/7 anni fa? In coppa Italia abbiamo preso la Cremonese perché avevano fatto fuori roma e napoli. Non è che le big avevano rifiutato di giocare le coppe. Alla fine quando parliamo di patrimonio tecnico andiamo a finire sempre su Barak. Infantino patrimonio tecnico mal gestito? E' stato mal gestito dalla società visto che doveva trovare qualche squadra in serie B dato che oggi quello è il suo valore, e dubito che in futuro possa ambire a chissà che cosa. Ikoné? Solo noi potevamo andare in Francia a pagare tutti quei soldi per uno che aveva una media di 2,5 gol l'anno. La realtà è che i giocatori buoni non vengono svalutati. Sottil? 2 gol a Cagliari? Quelli che si svalutano sono i giocatori che valgono poco ma che hai strapagato. Beltran non credo si stia svalutando a Firenze, tanto per dirne uno. Ma pure a considerare gli altri, Quarta aveva perso la nazionale prima di Italiano e poi ha riguadagnato la convocazione Ranieri è in orbita nazionale, Kayode idem, Duncan è diventato importante quando prima lo mandavamo a destra e a manca. Senza considerare che ci mancano i Castrovilli (infortunato) e Vlahovic (venduto). Fino a quando ad Italiano hanno dato una punta vera ti stava portando la squadra in champions. Con Vlahovic 41 gol in 22 partite, dopo la cessione 18 gol in 16 gare. Segno che se i giocatori son buoni ti portava a giocare per ottimi traguardi.

Vuoi guardare il valore economico? Solo Kayode? Allora dobbiamo metterci anche Igor? E Ranieri non lo mettiamo? Quarta lo venderesti a meno di quanto lo hai pagato?  A vedere trasfermarkt i giocatori che hanno aumentato il loro valore di mercato sono

Terracciano
Quarta
Ranieri
Kayode
Nico Gonzales
Beltran

Togli i prestiti vediamo cosa dicono sugli altri.

Milenkovic ha iniziato il calo di valutazione non con Italiano ma dal 2018
Mandragora già da Torino aveva iniziato a perdere valore, con Italiano è abbastanza stabile
Duncan ha raggiunto il picco di valore nel 2018, poi calo continuo, con una ripresa quest'anno
Bonaventura da milano aveva avuto una perdita enorme di valore salvo stabilizzarsi negli anni di Firenze
Kouamé ha un valore stabile rispetto al pre italiano e comunque più alto rispetto al pre anderlecht
Ikoné era il grande affare francese, ma per loro. Altro giocatore che perde valore dal 2020

Il giocatore che ha perso valore con Italiano, in realtà, è Nzola. Per il resto a leggere Trasfermarkt non si vede questo disastro di Italiano.

Quello che ha rivalutato atalanta e bologna si chiama Sartori...

E che c'entra la Fiorentina di Iachini con quella di Italiano?
Ribery, Vlahovic, Chiesa, Lirola, Caceres, Cutrone, Pulgar, Callejon, Eysseric, Valero, Pezzella, Dragowski...Era la stessa Fiorentina? Non direi, ma a qualcuno piace scrivere che Italiano ha preso QUELLA squadra e l'ha fatta volare.
Quando si parla di patrimonio tecnico, come ti ho già scritto, parlo di tutta la squadra e per semplicità ti cito qualche esempio più eclatante per cercare di farmi capire ma forse non sono stato abbastanza bravo.
 
Infantino? Si, è stato gestito male in primis da chi si è fidato a portarlo a Firenze (procuratore), perchè qui in questo momento storico non c'è una persona in grado di farlo crescere ed inserire progressivamente. Poi ha sbagliato la società a non mandarlo in prestito a gennaio. L'allenatore non lo mette in campo neppure per 5 minuti quando le condizioni di partita lo permetterebbero, direi che non c'è da aggiungere altro.

Ikonè? Italiano sono 3 anni che ci fracassa la minchia con gli esterni che devono segnare, sono tre anni che resta un concetto astratto. Gli serve un nazionale argentino pagato 27mln per fargli segnare una manciata di gol in campionato (7 il primo anno, 6 lo scorso e 7 fin qui, rigori compresi) col suo gioco spumeggiante. Orsolini, non Berardi, negli ultimi 4 campionati ha fatto già meglio di lui: 7, 6, 11 e 9 fin qui. Se segna meno delle aspettative Nico, allora su Ikonè c'è poco da ragionare. Preso come fantasista, sono 3 anni che gioca fuori ruolo. Parisi, giocando a destra poche partite, ha fatto un errore dietro l'altro.  Potrà non essere un fenomeno ma lo avrei voluto vedere giocare come a Lille, cosa che non ha mai potuto fare perchè a Italiano serviva altro e lì lo ha fatto giocare nonostante non abbia MAI convinto.

Sottil non ha mai goduto della fiducia piena dell'allenatore, lo scorso anno su 60 partite ne ha giocate un terzo (26 presenze ma 1185' che corrispondono a 13 partite piene). Questo è il suo terzo anno dal ritorno da Cagliari, a cui abbiamo sborsato circa una decina di milioni per riscattarlo. Da lì, valore in continuo calo. Chiesa, nel suo primo anno con Sousa che lo lanciò a Torino direttamente dalla primavera, totalizzò 34 partite. Questo significa puntare su un giovane, dargli fiducia, permettergli di sbagliare e quindi di crescere. Quello che fa Italiano è un altro sport.

Igor a Giugno 2022 (a fine di una ottima stagione) veniva valutato 14mln da transfermarkt. Un anno dopo , giugno 2023, 10mln. Io accesi un cero alla Madonna quando lo vendettero a quella cifra assurda, ma anche in questo caso una stagione bene e una successiva costellata da prestazioni scialbe e errori a nastro (Bowen docet). Altro capolavoro?

Ranieri? Era fuori rosa con lui. Quarta? Tutta l'estate 2023 a cercare di venderlo e solo il Betis te lo avrebbe preso, pagandolo coi tappi di bottiglie di plastica però e quindi ce lo siamo "dovuti" tenere. Se ci avesse creduto li avrebbe gestiti diversamente, poi la fortuna gli ha permesso di ritrovarseli in squadra e addirittura più decisivi di qualche centravanti che lui ha richiesto, pensa te. Questo è il termometro di quanto questo allenatore riesca a giudicare il potenziale di un calciatore, cioè non lo sa fare. Ultimo esempio, Gerry Minà: qui pareva un cadavere, arrivato a Cagliari le gioca tutte da leader difensivo assoluto e non si infortuna mai...Quattro centravanti (5 con Belotti) per segnare una manciata di gol...

Purtroppo puoi vederla come ti pare ma la sola statistica che sorride a Italiano è la posizione di classifica delle ultime due stagioni (ma non è dato sapere se altri avrebbero fatto meglio o peggio). Le due finali sono figlie di strade in assoluta discesa costellate da avversarie decisamente abbordabili fino alle due finali, perse. Quanto alla gestione della squadra e del suo patrimonio tecnico lasciamo perdere perchè penso si possa affermare con assoluta tranquillità che non ne ha davvero imbroccata mezza.

E' un allenatore che ha sempre allenato in serie minori e che qui pareva fosse destinato a strabiliare ma non è stato così, chi si riempie la bocca con le due finali prende una cantonata colossale.
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3644 il: Marzo 16, 2024, 02:01:00 am »
Dove sta scritto che la società non sia la prima a voler cambiare?!
Io, fossi in loro, a prescindere dai "risultati" non sarei tanto contento di come viene gestito il patrimonio tecnico. Il "se e il ma è patrimonio dei bischeri" ma con questa rosa penso che qualcun altro avrebbe potuto fare altrettanto bene, e chissà che magari non ci avrebbe fatto vincere pure qualcosa. Di sicuro il gol di Bowen difficilmente lo avresti preso in quel modo.

No no é dato per certo da gente informata che la società vorrebbe tenere Italiano, lui ha parlato con la società dicendo che in questi 3 anni non c'é stata crescita e quindi il ciclo si chiude