Quick Login

Autore Topic: LA FIORENTINA DI ITALIANO  (Letto 170632 volte)

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3555 il: Febbraio 19, 2024, 09:17:33 am »
La squadra è peggiorata. Il primo anno avevamo vlahovic e Torreira, il secondo anno Cabral e Amrabat, il terzo Nzola è Arthur (giocatore a mezzo servizio). Per me siamo nell'ordine del 70-30 come colpe. Nessun allenatore potrà mai fare bene con questa squadra (non hai nemmeno i giocatori per cambiare modulo), nessun allenatore potrà mai fare bene con questa dirigenza.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3556 il: Febbraio 19, 2024, 09:24:35 am »
Una squadra che ha il 7° monte ingaggi che arriva 7ma ed 8va che miracolo ha fatto, come i sostenitori di Italiano ci vogliono fare credere essere merito esclusivo del tecnico.
Un tecnico che ha perso due finali per squilibrio tattico, ha bruciato 5 attaccanti senza riuscire a migliorarne uno (Vlahovic per me è scappato a tempo se no inaridiva anche lui).
Certo non è colpa esclusiva sua, ma se un allenatore è bravo deve essere anche capace di riconoscere gli errori propri senza scaricarli sempre su gli altri. Ieri non può venirci a raccontare che il primo tempo si è giocato bene. È un insulto bello e buono.

Alex, non esistono giocatori che andati via da Firenze abbiano reso meglio, anzi è vero il contrario. Torniamo sempre sullo stesso problema, crediamo che ad Italiano la dirigenza abbia dato una grande squadra ma la realtà te l'ho fatta coi nomi. Sono quelli, fatto salvo qualche peggioramento, di 3/4 anni fa.

Chem dice che con Batistuta siamo retrocessi, vero, ma è stata un'annata maledetta, qua erano tre anni che si l'ottava per la B dando la colpa ai vari allenatori (Italiano è il quarto). Arriverà anche il quinto da incolpare, e poi il sesto...
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3557 il: Febbraio 19, 2024, 11:33:21 am »
La squadra è peggiorata. Il primo anno avevamo vlahovic e Torreira, il secondo anno Cabral e Amrabat, il terzo Nzola è Arthur (giocatore a mezzo servizio). Per me siamo nell'ordine del 70-30 come colpe. Nessun allenatore potrà mai fare bene con questa squadra (non hai nemmeno i giocatori per cambiare modulo), nessun allenatore potrà mai fare bene con questa dirigenza.

Nessun allenatore?! Addirittura?!
Te pensi che non ci sia un allenatore in grado di prendere due centrali di difesa che sono nazionali (Argentina e Serbia), un regista passato da Barcellona Juventus e Liverpool, un esterno d'attacco nazionale argentino e non riesca a farli giocare a calcio in modo dignitoso?!
Non esiste un allenatore che ti eviti regolarmente di prendere gol in contropiede da 2 anni e mezzo a questa parte?!

È solo perché non sono nessuno, ma te dammi un preparatore atletico serio e ci vado io ad allenare la Fiorentina, stai sicuro che di peggio non posso fare, garantito.
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3558 il: Febbraio 19, 2024, 11:47:20 am »
Alex, non esistono giocatori che andati via da Firenze abbiano reso meglio, anzi è vero il contrario. Torniamo sempre sullo stesso problema, crediamo che ad Italiano la dirigenza abbia dato una grande squadra ma la realtà te l'ho fatta coi nomi. Sono quelli, fatto salvo qualche peggioramento, di 3/4 anni fa.

Chem dice che con Batistuta siamo retrocessi, vero, ma è stata un'annata maledetta, qua erano tre anni che si l'ottava per la B dando la colpa ai vari allenatori (Italiano è il quarto). Arriverà anche il quinto da incolpare, e poi il sesto...

Questo li sta rendendo tutti ex calciatori da partite della nazionale cantanti, la vogliamo vedere in faccia la realtà o no?!
Non è questione di chi è andato via e cosa ha fatto, ce ne sarebbe da ragionare anche su quello ma lasciamo da parte il discorso.
Qui la questione è estremamente semplice, non abbiamo una logica e in campo, CON QUESTO ALLENATORE E I SUOI CONCETTI, si vede chiaramente che i giocatori non ci si trovano più.
Pur con tutti i limiti tecnici che possono avere, ma ti torna a te di non riuscire a fare un tiro in porta nel secondo tempo di ieri contro lo squadrone empolese e, nonostante questo, hai preso l'ennesimo contropiede su corner per noi?!
Quanto ancora vogliamo difendere l'indifendibile?

La società è inqualificabile, lo abbiamo sottolineato, ma quanto gli ha messo a disposizione dovrebbe bastare e avanzare per non vedere certi spettacoli avvilenti che sono tutta farina del sacco dell'allenatore. Non abbiamo il De Laurentis che scende negli spogliatoi a dire all'allenatore come deve giocare la squadra, abbiamo di peggio per altri versi ma di interferenze sulla parte tecnica non credo gliene arrivino. Questo che stiamo vedendo non c'entra con la società, non è per colpa di Barone se non tiriamo in porta o se prendiamo sempre i soliti gol da 2 anni e mezzo, se troppi giocatori sono svagati e assolutamente fuori condizione da 2 mesi minimo. La società ha altre responsabilità e nessuno le nasconde, non nascondiamo neppure quelle dell'allenatore a cui nessuno chiede la Champions ma neppure di farsi perculare la chiunque giochi contro di noi.
Non esiste non avere da proporre delle soluzioni quando è lapalissiano che non giriamo manco per sbaglio.
La soluzione è quella di riproporre sempre le stesse cose e gli stessi errori?! Benissimo, allora vado io al suo posto, sono più economico ed il risultato tanto peggio non può essere.
« Ultima modifica: Febbraio 19, 2024, 11:49:23 am da CHEM »
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3559 il: Febbraio 19, 2024, 04:24:03 pm »
Lo so anche io e l'ho pure già scritto, ma siccome tanti si riempiono la bocca con quelle due finali raggiunte da italiano allora sottolineo proprio quello.
Anche la Fiorentina di Effemberg, Laudrup e Batistuta andò in serie B ma questo non significa che avesse giocatori scarsi.
Resta il fatto che non si può passare dal giocare bene un calcio orizzontale, seppur relativamente efficace, al non sapere più giocare. Nei due anni precedenti con questo allenatore certi trend e certi spettacoli non si erano mai visti, è stato un lento e progressivo declino. Non solo come qualità di gioco e dei singoli (che paiono aver disimparato a giocare) ma anche di tenuta dello spogliatoio.
Qui c'è un 50:50 di colpe tra la società e l'allenatore, ma non veniamo a raccontarci che tutto è giustificato dalla scarsità dei giocatori perché è una bestemmia.
Non saranno fenomeni ma da qui a essere presi a pallonate da chiunque, anche chi lotta per salvarsi, ce ne corre.

Secondo me ci sono due aspetti, un pó sono scarsi tecnicamente e fisicamente e un pó lo sono a livello mentale e caratteriale, vedasi Biraghi, Milenkovic, Sottil, Mondragone, Ikonè ecc... l'arrivo di un nuovo allenatore per un certo tempo annulla le beghe pregresse e per un pò va tutto bene, con le difficoltà si perdono rendendo anche peggio di quanto potrebbero, lo scrivevo a fine scorsa stagione, l'aspetto caratteriale va considerato e molto in sede di mercato, ma questi non conoscono neanche gli aspetti tecnici dei giocatori che prendono cosa possiamo aspettarci...
Sono mezzi giocatori, per questo non sono mai esplosi, e il restante sono malati cronici che passano mezza stagione in infermeria... Arthur non ha mai giocato un campionato intero in carriera, Nico appena inizia ad entrare a regime si rirompe... io ripartire a giugno con i soli Dodo, Kayode, Ranieri, Nico e Beltran, vi rendete conto di quanti soldi ci vorrebbero per riempire tutte le caselle vuote? E da Milenkovic, Mandragora, Ikonè, Sottil, Kouamè non è che ci tiri su 100 mln... boh chi vivrà vedrà...

RaySantilli

  • Supporter
  • ***
  • Post: 1215
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3560 il: Febbraio 19, 2024, 04:26:38 pm »
Ah no anche Quarta terrei, se gli si insegna a difendere la personalità a lui non manca e può crescere molto

alex1950

  • Ultras
  • *****
  • Post: 2951
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3561 il: Febbraio 19, 2024, 07:14:43 pm »
Alex, non esistono giocatori che andati via da Firenze abbiano reso meglio, anzi è vero il contrario. Torniamo sempre sullo stesso problema, crediamo che ad Italiano la dirigenza abbia dato una grande squadra ma la realtà te l'ho fatta coi nomi. Sono quelli, fatto salvo qualche peggioramento, di 3/4 anni fa.

Chem dice che con Batistuta siamo retrocessi, vero, ma è stata un'annata maledetta, qua erano tre anni che si l'ottava per la B dando la colpa ai vari allenatori (Italiano è il quarto). Arriverà anche il quinto da incolpare, e poi il sesto...

Il livello dei giocatori lasciati da Corvino, che ci sono tuttora, da Milenkovic Biraghi Sottil Ranieri e quelli che sono andati via da Saponara a Benassi Terzic che hanno combinato poco e nulla da altre parti, non è che erano granchè, eh! Perfino Vlahovic e Chiesa i più blasonati, andati via oltre che per i soldi ...per vincere, per ora restano al palo ...

Di quelli della nova gestione da Igor a Cabral poi non so chi altri, non c'è stata pazienza. Qui chi sbaglia paga anche colpe non sue, ma di schema tattico, prima viene sostituito, e messo da parte, poi venduto anche con plusvalenze.

Tutti gli altri, da Torreira ad Odriozola, da Arthur a Jovic da Piatek agli attuali Maxime Lopez Belotti e Faraoni che dire ?..... non erano e non sono nostri e non c'è mai stata nè ci sarà MAI voglia di confermarli.

Cmq la si guardi, da qualsiasi parte c'è una grande confusione, di cui i primi responsabile, oltre a Commisso, che avalla sempre tutto, sono il DS Barone e l'allenatore Italiano, che dovrebbero avere la responsabilità tecnica della squadra, .... tanto Pradè e Burdisso sono solo consulenti occasionali.

Loro ... dovrebbero spiegare perchè non si è continuato nelle scelte tecniche del primo anno (Torreira) perchè non si è data continuità con Cabral, perchè non si è sopperito alle lacune evidenti dell'ultimo mercato, perchè si continua a percorrere la strada di moduli, per la nostra rosa, INATTUABILI ....
invece di starsene isolati nel violapork come una prigione dorata dove tra poco, se continuano le liste di prescrizione ...non potrà entrare più nessuno e ci vorrà ...la polizia penitenziaria .....ad impedire anche l'accesso dei tifosi!

I gol che si prendono, sempre uguali, quelli che non si fanno, per carenza di gioco offensivo, sono lì a dimostrare che il nostro staff tecnico è limitato, nelle idee e negli uomini.

Non oso immaginare di che livello possano essere i dialoghi tra i due, chi ha la credibilità di parlare ai giocatori, di motivarli, di indirizzarli quando loro due sono i primi che non hanno nessun crisma da leader calcistici, quando nemmeno per i rigori si impongono delle regole, ...magari è più facile subire il voler di Quarta o di Biraghi e dirottare l'ultimo arrivato (Parisi) in un ruolo non suo, molto più semplice!

Questi giocatori sembrano aver perso il gusto di giocare perchè, secondo me, non credono più nei dettami dell'allenatore, nè nei progetti societari ..... quindi, anche se non sono delle cime, anche imprese alla loro portata (che in alcuni frangenti hanno pure raggiunto) non gli riescono più!
E non credo che battere Sassuolo, Lecce ed Empoli siano imprese non alla portata di questa rosa attuale.
Io ad Italiano imputo questo, questa rigidità concettuale francamente ridicola.

PS e non apro il discorso sulla gestione dei giovani perché anche c'è n'è sarebbero di cose da dire su entrambi i ruoli tecnici soprattutto da quello che riguarda il D S  diretta emanazione della proprietà che ha creato un centro sportivo finalizzato principalmente al settore giovanile!
« Ultima modifica: Febbraio 19, 2024, 08:23:05 pm da alex1950 »
#sempre-e-comunque#

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3562 il: Febbraio 19, 2024, 11:24:18 pm »
Nessun allenatore?! Addirittura?!
Te pensi che non ci sia un allenatore in grado di prendere due centrali di difesa che sono nazionali (Argentina e Serbia), un regista passato da Barcellona Juventus e Liverpool, un esterno d'attacco nazionale argentino e non riesca a farli giocare a calcio in modo dignitoso?!
Non esiste un allenatore che ti eviti regolarmente di prendere gol in contropiede da 2 anni e mezzo a questa parte?!

È solo perché non sono nessuno, ma te dammi un preparatore atletico serio e ci vado io ad allenare la Fiorentina, stai sicuro che di peggio non posso fare, garantito.

Milenkovic in scadenza non lo ha cercato nessuno. Quarta aveva perso la nazionale ai tempi di Iachini/Prandelli. Fai lo stesso errore della dirigenza, vedi un nome e sembra sia un ottimo colpo. Ma il nome a che serve se poi, prendendo Arthur, nella sua intera carriera (non parliamo dei suoi ultimi anni) non è mai riuscito a fare 30 partite in un campionato? O prendendo Nico, a cosa serve il nome se poi un anno rimane fuori per tre mesi, un altro anno per un mese e mezzo, un altro anno si infortuna novembre e rientra a fine dicembre, tutto questo dopo che in Germania era stato infortunato da gennaio a giugno. E a tutto questo aggiungici i tempi di recupero.

I nostri big sono giocatori a gettone. Quelli che giocano son quelli scarsi.

E' da più di un anno che dico che si dovrebbe giocare alla Gasperini, con tre difensori e quattro centrocampisti. E' da più di un anno che dico che toccherebbe abbassare il pressing a centrocampo. Italiano l'ho sempre criticato, ma la mia critica ad Italiano non nasce dalla convinzione di avere una buona squadra. Io critico Italiano ma sono consapevole che allena una squadra di basso livello.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3563 il: Febbraio 19, 2024, 11:26:50 pm »
Questo li sta rendendo tutti ex calciatori da partite della nazionale cantanti, la vogliamo vedere in faccia la realtà o no?!
Non è questione di chi è andato via e cosa ha fatto, ce ne sarebbe da ragionare anche su quello ma lasciamo da parte il discorso.
Qui la questione è estremamente semplice, non abbiamo una logica e in campo, CON QUESTO ALLENATORE E I SUOI CONCETTI, si vede chiaramente che i giocatori non ci si trovano più.
Pur con tutti i limiti tecnici che possono avere, ma ti torna a te di non riuscire a fare un tiro in porta nel secondo tempo di ieri contro lo squadrone empolese e, nonostante questo, hai preso l'ennesimo contropiede su corner per noi?!
Quanto ancora vogliamo difendere l'indifendibile?

La società è inqualificabile, lo abbiamo sottolineato, ma quanto gli ha messo a disposizione dovrebbe bastare e avanzare per non vedere certi spettacoli avvilenti che sono tutta farina del sacco dell'allenatore. Non abbiamo il De Laurentis che scende negli spogliatoi a dire all'allenatore come deve giocare la squadra, abbiamo di peggio per altri versi ma di interferenze sulla parte tecnica non credo gliene arrivino. Questo che stiamo vedendo non c'entra con la società, non è per colpa di Barone se non tiriamo in porta o se prendiamo sempre i soliti gol da 2 anni e mezzo, se troppi giocatori sono svagati e assolutamente fuori condizione da 2 mesi minimo. La società ha altre responsabilità e nessuno le nasconde, non nascondiamo neppure quelle dell'allenatore a cui nessuno chiede la Champions ma neppure di farsi perculare la chiunque giochi contro di noi.
Non esiste non avere da proporre delle soluzioni quando è lapalissiano che non giriamo manco per sbaglio.
La soluzione è quella di riproporre sempre le stesse cose e gli stessi errori?! Benissimo, allora vado io al suo posto, sono più economico ed il risultato tanto peggio non può essere.

Li fa diventare ex giocatori? Ma questi ci hanno portato in champions negli anni scorsi? Ma ce li siamo dimenticati gli anni di Iachini dove non si riusciva nemmeno a superare il centrocampo? Io non riscordo di aver giocato, con questi giocatori, contro il PSG.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3564 il: Febbraio 19, 2024, 11:32:44 pm »
Il livello dei giocatori lasciati da Corvino, che ci sono tuttora, da Milenkovic Biraghi Sottil Ranieri e quelli che sono andati via da Saponara a Benassi Terzic che hanno combinato poco e nulla da altre parti, non è che erano granchè, eh! Perfino Vlahovic e Chiesa i più blasonati, andati via oltre che per i soldi ...per vincere, per ora restano al palo ...

Di quelli della nova gestione da Igor a Cabral poi non so chi altri, non c'è stata pazienza. Qui chi sbaglia paga anche colpe non sue, ma di schema tattico, prima viene sostituito, e messo da parte, poi venduto anche con plusvalenze.

Tutti gli altri, da Torreira ad Odriozola, da Arthur a Jovic da Piatek agli attuali Maxime Lopez Belotti e Faraoni che dire ?..... non erano e non sono nostri e non c'è mai stata nè ci sarà MAI voglia di confermarli.

Cmq la si guardi, da qualsiasi parte c'è una grande confusione, di cui i primi responsabile, oltre a Commisso, che avalla sempre tutto, sono il DS Barone e l'allenatore Italiano, che dovrebbero avere la responsabilità tecnica della squadra, .... tanto Pradè e Burdisso sono solo consulenti occasionali.

Loro ... dovrebbero spiegare perchè non si è continuato nelle scelte tecniche del primo anno (Torreira) perchè non si è data continuità con Cabral, perchè non si è sopperito alle lacune evidenti dell'ultimo mercato, perchè si continua a percorrere la strada di moduli, per la nostra rosa, INATTUABILI ....
invece di starsene isolati nel violapork come una prigione dorata dove tra poco, se continuano le liste di prescrizione ...non potrà entrare più nessuno e ci vorrà ...la polizia penitenziaria .....ad impedire anche l'accesso dei tifosi!

I gol che si prendono, sempre uguali, quelli che non si fanno, per carenza di gioco offensivo, sono lì a dimostrare che il nostro staff tecnico è limitato, nelle idee e negli uomini.

Non oso immaginare di che livello possano essere i dialoghi tra i due, chi ha la credibilità di parlare ai giocatori, di motivarli, di indirizzarli quando loro due sono i primi che non hanno nessun crisma da leader calcistici, quando nemmeno per i rigori si impongono delle regole, ...magari è più facile subire il voler di Quarta o di Biraghi e dirottare l'ultimo arrivato (Parisi) in un ruolo non suo, molto più semplice!

Questi giocatori sembrano aver perso il gusto di giocare perchè, secondo me, non credono più nei dettami dell'allenatore, nè nei progetti societari ..... quindi, anche se non sono delle cime, anche imprese alla loro portata (che in alcuni frangenti hanno pure raggiunto) non gli riescono più!
E non credo che battere Sassuolo, Lecce ed Empoli siano imprese non alla portata di questa rosa attuale.
Io ad Italiano imputo questo, questa rigidità concettuale francamente ridicola.

PS e non apro il discorso sulla gestione dei giovani perché anche c'è n'è sarebbero di cose da dire su entrambi i ruoli tecnici soprattutto da quello che riguarda il D S  diretta emanazione della proprietà che ha creato un centro sportivo finalizzato principalmente al settore giovanile!

Alex, Italiano non conta nulla in questa società. Durante il mercato di riparazione ha detto più volte che si aspettava un esterno d'attacco e la società cosa ha fatto? Ne ha venduto uno. Non solo, gli hanno venduto pure un centrale dicendo che Italiano aveva promosso Comuzzo, salvo poi vedere Faraoni braccetto di destra. Il problema di questa squadra è che la dirigenza è totalmente slegata dal reparto tecnico. Qualsiasi allenatore fallirebbe con questi dirigenti. Questo non significa che Italiano non abbia le sue colpe.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3565 il: Febbraio 19, 2024, 11:33:41 pm »
Ah no anche Quarta terrei, se gli si insegna a difendere la personalità a lui non manca e può crescere molto

Io la difesa la terrei anche, a patto che si giochi a tre. Se si vuole continuare, con il prossimo allenatore, con una difesa a quattro allora devi cedere tutti.
Save by Frey...

Violeggiare

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 2028
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3566 il: Febbraio 20, 2024, 05:25:31 am »
Ciao ragazzi, ritorno dopo un po’ di tempo.

Allora, ho visto diverse partite allo stadio quest’anno, l’ultima a Monza dove alla fine si è festeggiato con tutti ( o quasi) i giocatori.

Poi il buio, segnale quasi piatto dal mercato di gennaio e mal di pancia da parte di un giocatore da cui mai me lo sarei aspettato, il ritorno di Nico abbastanza negativo per incidenza e partite ( bruttine tecnicamente) buttate alle ortiche per errori cronici di sistema di gioco.

Direi che non è cambiato molto nel triennio fin qui di Italiano, però ho la netta sensazione che la squadra compatta la rivedremo in Conference, che cercheranno di vincere, ci sarà il tentativo anche in C.Italia ma superare i berghem sarà durissima e personalmente ci credo poco.
-non c'è sconfitta nel cuore di chi lotta!-

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3567 il: Febbraio 20, 2024, 09:57:51 am »
Li fa diventare ex giocatori? Ma questi ci hanno portato in champions negli anni scorsi? Ma ce li siamo dimenticati gli anni di Iachini dove non si riusciva nemmeno a superare il centrocampo? Io non riscordo di aver giocato, con questi giocatori, contro il PSG.

Perché a te questi paiono i giocatori che ti hanno portato in conference o all'ottavo posto dello scorso anno?!
Ti pare he si giochi come lo scorso anno o l'anno prima ancora?
Tra una squadra senza idee, senza energie e senza logica e una che punta alla Champions ci sono un'infinità di sfumature di grigio. Non ho mai detto, scritto o pensato di poter ambire con questa rosa alla Champions, anzi, ho sempre predicato prudenza anche quando a dicembre c'era chi si strusciava le mani.
Per me il valore della squadra è quello degli ultimi due anni, tra il settimo e l'ottavo posto. Se poi gli altri fanno cagare e ti trovi quarto senza sapere come allora bene ma non è un tuo merito, è demerito altrui.
Di questo passo c'è da essere contenti di esserci salvati nel girone d'andata, che come la champion non ci dovrebbe competere ma se ti trovi a sucare con Lecce, Empoli ecc allora è tutto demerito tuo.
Ti chiedo poi un favore, quando fai il raffronto con il passato e tiri in ballo la stagione di Beppe "gioca gioca" Iachini fai prima un bel respiro ed evita di prenderlo come riferimento tecnico. È stato un grande lottatore in campo ma fare l'allenatore è un'altra cosa è non fa per lui. Lascialo dove sta. A livello statistico quei dati di quel suo periodo sarebbero considerati degli "outliers", dati fuorvianti a fini statistici e quindi da escludere dalle valutazioni.
« Ultima modifica: Febbraio 20, 2024, 10:02:06 am da CHEM »
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3568 il: Febbraio 20, 2024, 11:20:38 am »
Perché a te questi paiono i giocatori che ti hanno portato in conference o all'ottavo posto dello scorso anno?!
Ti pare he si giochi come lo scorso anno o l'anno prima ancora?
Tra una squadra senza idee, senza energie e senza logica e una che punta alla Champions ci sono un'infinità di sfumature di grigio. Non ho mai detto, scritto o pensato di poter ambire con questa rosa alla Champions, anzi, ho sempre predicato prudenza anche quando a dicembre c'era chi si strusciava le mani.
Per me il valore della squadra è quello degli ultimi due anni, tra il settimo e l'ottavo posto. Se poi gli altri fanno cagare e ti trovi quarto senza sapere come allora bene ma non è un tuo merito, è demerito altrui.
Di questo passo c'è da essere contenti di esserci salvati nel girone d'andata, che come la champion non ci dovrebbe competere ma se ti trovi a sucare con Lecce, Empoli ecc allora è tutto demerito tuo.
Ti chiedo poi un favore, quando fai il raffronto con il passato e tiri in ballo la stagione di Beppe "gioca gioca" Iachini fai prima un bel respiro ed evita di prenderlo come riferimento tecnico. È stato un grande lottatore in campo ma fare l'allenatore è un'altra cosa è non fa per lui. Lascialo dove sta. A livello statistico quei dati di quel suo periodo sarebbero considerati degli "outliers", dati fuorvianti a fini statistici e quindi da escludere dalle valutazioni.

Italiano nel primo anno è stato bravo a motivare la squadra. I isultati possono arrivare per due motivi. Il primo è la superiorità tecnica mentrè il secondo è una grossa spinta motivazionale che ti porta a correre più degli altri. La prima non ce l'abbiamo mai avuta, la seconda c'era (quella fisica potrebbe anche ritornare, magari hanno appesantito le gambe a dicembre con gli allenamenti) ed oggi manca. Non corriamo più, un po' perché abbiamo giocatori non abituati a fare più di 20 partite in carriera, un po' perché anche fuori condizione per gli infortuni, un po' per delle scelte societarie che ci hanno messo in condizione di avere in campo mezza squadra che a fine anno gli scade il contratto. E c'è un Italiano che non riesce più a reggere il gruppo. Quest'anno ci sta facendo capire che il ciclo è finito. Italiano andrà via al 100%, vedremo l'anno prossimo dove finiremo in campionato. Se l'andazzo sarà questo dubito si andrà oltre il decimo posto. Poi magari iniziano a comprare gente buona. L'importante è che arrivi un allenatore che si fa rispettare, ma lo abbiamo visto che la dirigenza non va d'accordo con questi tipi di allenatori. Lo notammo con Gattuso, quindi verrà un Iachini 2.

Chem, settimo e ottavo posto, ok. A chi ti ritieni superiore? Per nominare il settimo posto vuol dire che ti ritieni al pari di una roma o di una lazio o di un'atalanta. Quindi dici che hai una squadra da champions, perché queste son squadre che in champions ci possono andare.

Noi siamo al livello del torino, nulla di più. Il Bologna ha un uomo di calcio in società, Sartori. Lui ha lavorato benissimo a Bergamo e sta facendo la stesa cosa con il Bologna, che ci è nettamente sopra come uomini. Un Orsolini, uno Zirkzee, un Ferguson a Firenze sarebbero osannati. Sartori sa fare calcio, e la differenza tra avere lui o giobbarone la si vede.

Il confronto lo puoi fare con chi hai visto, non con chi vedrai. Montella, Iachini, Prandelli, stessi risultati. Ad oggi son questi quelli che abbiamo avuto e di questi possiamo parlare. Poi se arriva Antonio Conte...
« Ultima modifica: Febbraio 20, 2024, 11:27:34 am da sololaviola »
Save by Frey...

alex1950

  • Ultras
  • *****
  • Post: 2951
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #3569 il: Febbraio 20, 2024, 02:19:33 pm »
Un caro saluto a Violeggiare col quale è sempre piacevole scambiare opinioni.  Band_vio

Piccola postilla su Italiano.
Avrà sicuramente motivato meglio i reduci di Corvino ma Vlahovic non l'ha lanciato lui e dopo se escludiamo il primo anno dove molte castagne dal fuoco gliele hanno levate Torreira Odriozola Nico e Bonaventura e qualche altro, lo scorso anno abbiamo peggiorato la classifica, fatto si due finali, ma contro avversari modesti se non mediocri e se lo scorso anno dopo una partenza disastrosa fu costretto a cambiare modulo a furor di popolo, quest' anno che le risorse per colpa della società sono addirittura peggiorate, riuscirà a rimettere la barra a dritta?
Si può discutere su giocatori buoni o scarsi ma se il gruppo era buono prima quando si andava nelle finali non si capisce perché ora non lo sia più tenendo di conto che le imbarcate le si sono prese sempre ad intervalli regolari.

Ci vorrebbe più coerenza e più capacità di lettura dei momenti e delle situazioni da parte di Italiano, ma se i rapporti interni tra i big ed il tecnico sono deteriorati e il gruppo trainante non lo segue più la conclusione sarebbe scontata.
Non sarà tutta colpa sua ma se anche l'appoggio societario è rotto, o si trova un compromesso fino a giugno o se no ....
#sempre-e-comunque#