Quick Login

Autore Topic: BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI  (Letto 465 volte)

sololaviola

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1801
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #15 il: Settembre 12, 2019, 09:34:37 pm »
Parlavo proprio di questo
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Simpatizzante
  • ******
  • Post: 709
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #16 il: Settembre 13, 2019, 12:25:27 pm »
Quando per acquistare calcianti si spende oltre il 60% sul totale delle spese di una società di calcio, abbiamo già capito che è tutto una grande bolla e prima o poi dovrà scoppiare. Il bello è che l'agente del procuratore non viene neppure pagato dallo stesso ma dalla squadra che lo acquista! ;D
È veramente da ridere, perché se io mi faccio curare le questioni da un avvocato, se ci guadagno o meno, lui chiede a me la percentuale e non ad altri, questi no perché vogliono la botte piena e la moglie ubriaca.
Il sistema malato è stato creato dalle big europee ma pensano di andare avanti quanto ancora? In USA riderebbero a leggere le cifre europee di uno sport fatto di rincorripalloni, loro hanno il salary cap nel basket e non solo ed anche se sei la quadra più miliardaria del pianeta non puoi spendere 500 mln per il mercato se gli altri ne possono spendere 100 ed è così che si da l'opportunità ai bravi dirigenti di farsi valere, mantieni mercato anche per i giocatori nazionali e soprattutto ogni team può campare e creare lavoro per i non giocatori cioè impiegati, magazzinieri e quant'altro.

Sulla questione degli oboli agli agenti, secondo me cambia poco. Se la società non li pagasse più ma toccasse al giocatore, allora ti costerebbe di più il giocatore il quale girerebbe poi il corrispettivo all'agente. Esci dalla porta per rientrare dalla finestra.
Non andava bene prima, quando i giocatori dovevano andare dove la società li vendeva e non avevano voce in capitolo. Ma dopo Bosman il mondo si è ribaltato, siamo andati dalle stelle alle stalle.
Il problema è che oggi ci sono i Mendes, i Ramadan, i Raiola e in generale le lobby dei procuratori che muovono enormi quantità di quattrini e, alla fine, a chi comanda fa comodo così perché si vede che una fetta della torta tocca anche a loro. Hanno provato ad "accecare il mondo" con la storia del FPF ma abbiamo visto come alcuni club lo hanno aggirato senza troppe seghe.
"La testa pesa più delle gambe"

sololaviola

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1801
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #17 il: Settembre 13, 2019, 03:24:03 pm »
Quella sentenza ha rovinato il carcere. Bosman dovrebbe essere arrestato e dovrebbero buttare via la chiave. Tra l'altro ci è pure andato vicino all'arresto.........
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Simpatizzante
  • ******
  • Post: 709
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #18 il: Settembre 13, 2019, 03:40:58 pm »
Quella sentenza ha rovinato il carcere. Bosman dovrebbe essere arrestato e dovrebbero buttare via la chiave. Tra l'altro ci è pure andato vicino all'arresto.........

Quando si fanno le cose a cazzo senza pensare alle conseguenze succede questo.
Per quanti quattrini prendono dovrebbero essere presi a badilate, e loro zitti a prenderle col sorriso sulle labbra.
Prova a chiederlo a uno di quelli che lavora sulle finitrici a stendere il catrame se non accetterebbe un paio di bastonate pur di guadagnare milioni di euro all'anno.
Invece no, mettono il broncio se non ottengono il trasferimento e si scazzano se sono popolari e per strada li fermano...
"La testa pesa più delle gambe"

sololaviola

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1801
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #19 il: Settembre 13, 2019, 11:51:15 pm »
Le società dovrebbero essere tutelate maggiormente anche perché sono loro e non i giocatori ad attirare la gente. Ovvio, il grande calciatore ti porta più persone ma domani al Franchi ci saranno 40 e passa mila persone perché si gioca Fiorentina-juve e non perché ci sono Ribery e Ronaldo. Abbiamo riempito gli stadi con giocatori ben più scarsi.

Secondo me un rimborso alle società proprietarie del cartellino lo si dovrebbe dare. Magari pari agli stipendi versati al giocatore. Si potrebbe studiare un qualcosa del genere. Anche perché questa sentenza non ha senso. A Bosman il giudice gli ha dato ragione equiparando il lavoro del calciatore agli altri lavori, ma quel giudice era una capra di primo livello. In cosa hai equiparato i lavori se poi il cartellino viene acquistato? Se equipari il calciatore ad un lavoratore qualsiasi allora devi eliminare il costo del cartellino. Se io lavoro in un'azienda posso dimettermi e passare ad un'azienda concorrente. Allora che si faccia così. A questo punto le società pagano solo lo stipendio.
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Simpatizzante
  • ******
  • Post: 709
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #20 il: Settembre 14, 2019, 01:17:07 am »
Le società dovrebbero essere tutelate maggiormente anche perché sono loro e non i giocatori ad attirare la gente. Ovvio, il grande calciatore ti porta più persone ma domani al Franchi ci saranno 40 e passa mila persone perché si gioca Fiorentina-juve e non perché ci sono Ribery e Ronaldo. Abbiamo riempito gli stadi con giocatori ben più scarsi.

Secondo me un rimborso alle società proprietarie del cartellino lo si dovrebbe dare. Magari pari agli stipendi versati al giocatore. Si potrebbe studiare un qualcosa del genere. Anche perché questa sentenza non ha senso. A Bosman il giudice gli ha dato ragione equiparando il lavoro del calciatore agli altri lavori, ma quel giudice era una capra di primo livello. In cosa hai equiparato i lavori se poi il cartellino viene acquistato? Se equipari il calciatore ad un lavoratore qualsiasi allora devi eliminare il costo del cartellino. Se io lavoro in un'azienda posso dimettermi e passare ad un'azienda concorrente. Allora che si faccia così. A questo punto le società pagano solo lo stipendio.

Ti immagini!? Tutti finirebbero in tempo zero nei big team, una "prova di forza" tipo quella su Chiesa sarebbe morta sul nascere.

No no, io invece sarei per:
1 - abolire lo svincolo a parametro zero, tanto per cominciare. La rescissione deve essere bilaterale (o quanto meno da parte della società, non del giocatore), altrimenti te calciatore resti dove sei allo stipendio che avevi l'anno prima e con una clausola rescissoria automatica al valore effettivo di mercato. Non voglio più sentire ragionare di ammortamento del costo iniziale del giocatore, se va via lo fa al valore della clausola garantendo un indennizzo serio alla società cedente.
2 - clausola rescissoria obbligatoria per tutti (come introdotto da tempo in Spagna), con limite massimo di 50 mln che sale a step di 10 mln se il calciatore è stato acquistato precedentemente con versamento della clausola (un risarcimento di almeno 10 milioni per il precedente acquirente).
3 - tetto salariale per i giocatori, con limite massimo fissato a 5 mln l'anno che già è tantissima roba. In questo modo, sommato al fatto che lo svincolo a parametro zero non esiste più, la smettono di danneggiare il cedente facendosi annaffiare di quattrini (loro e il procuratore, che ovviamente punta a questo) per il fatto che la Juve di turno non ha pagato il cartellino e quindi può dare più soldi al ragazzo e combriccola.
4 - commissione massima per procuratori per ogni trasferimento, tipo 100mila € e rizzati, che già è una cifra folle se pensi di muovere, in una finestra di mercato, una decina di assistiti.

Questo tanto per iniziare. Serve uniformare e livellare verso il basso.

Poi ci sarebbe la questione dei diritti TV che servirebbero a garantire un minimo di equità e magari di competitività in più, ma lì ci vorrebbe Robin Hood che rubava ai ricchi per dare ai poveri.
« Ultima modifica: Settembre 14, 2019, 01:22:01 am da CHEM »
"La testa pesa più delle gambe"

sololaviola

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1801
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #21 il: Settembre 14, 2019, 03:43:48 am »
Ti immagini!? Tutti finirebbero in tempo zero nei big team, una "prova di forza" tipo quella su Chiesa sarebbe morta sul nascere.

No no, io invece sarei per:
1 - abolire lo svincolo a parametro zero, tanto per cominciare. La rescissione deve essere bilaterale (o quanto meno da parte della società, non del giocatore), altrimenti te calciatore resti dove sei allo stipendio che avevi l'anno prima e con una clausola rescissoria automatica al valore effettivo di mercato. Non voglio più sentire ragionare di ammortamento del costo iniziale del giocatore, se va via lo fa al valore della clausola garantendo un indennizzo serio alla società cedente.
2 - clausola rescissoria obbligatoria per tutti (come introdotto da tempo in Spagna), con limite massimo di 50 mln che sale a step di 10 mln se il calciatore è stato acquistato precedentemente con versamento della clausola (un risarcimento di almeno 10 milioni per il precedente acquirente).
3 - tetto salariale per i giocatori, con limite massimo fissato a 5 mln l'anno che già è tantissima roba. In questo modo, sommato al fatto che lo svincolo a parametro zero non esiste più, la smettono di danneggiare il cedente facendosi annaffiare di quattrini (loro e il procuratore, che ovviamente punta a questo) per il fatto che la Juve di turno non ha pagato il cartellino e quindi può dare più soldi al ragazzo e combriccola.
4 - commissione massima per procuratori per ogni trasferimento, tipo 100mila € e rizzati, che già è una cifra folle se pensi di muovere, in una finestra di mercato, una decina di assistiti.

Questo tanto per iniziare. Serve uniformare e livellare verso il basso.

Poi ci sarebbe la questione dei diritti TV che servirebbero a garantire un minimo di equità e magari di competitività in più, ma lì ci vorrebbe Robin Hood che rubava ai ricchi per dare ai poveri.

Lo avevo scritto in forma provocatoria per dire che non puoi fare una sentenza equiparando i calciatori ad un lavoratore normale e poi non lo equipari anche nella rescissione del contratto. Se proprio deve essere allora che si cancelli la compravendita di calciatori. Vuoi risolvere il problema della fuga dei calciatori nelle big? Salary cup. Ogni squadra non può spendere più di 100 milioni in stipendi. Si avrebbe un calcio molto molto migliore...
Save by Frey...

Etrusco

  • Visitatore
  • *
  • Post: 86
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #22 il: Settembre 20, 2019, 10:54:25 am »
La L. Bosman è stata una cazzata imperiale, ha rovinato praticamente il 70% delle società sportive di calcio ma nel contempo hanno rafforzato quelle che i quattrini sembra li trovino pure per terra ed hanno fatto diventare i procuratori le persone più importanti nel calcio. Inoltre tutta la questione del fpf ha peggiorato ancor di più la vicenda, di fatto ha potenziato ancor più le squadre big, regalando a queste e per anni i vari titoli nazionali ed internazionali di fatto perché sei giocano sempre le solite.

sololaviola

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1801
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #23 il: Settembre 20, 2019, 12:09:48 pm »
Sono degli incapaci totali. Sarebbe bastato una semplice mossa invece della cazzata del FPF per risolvere il tutto. Il salary cup. Con questo le squadre non avrebbero mai potuto cacciare 30 milioni l'anno per l'ingaggio di un giocatore. Ed i giocatori non avrebbero certo patito la fame...
Save by Frey...

Etrusco

  • Visitatore
  • *
  • Post: 86
    • Mostra profilo
Re:BUCHI-DI-BILANCIO, PLUSVALENZE E ... COMPARTI AZIENDALI
« Risposta #24 il: Settembre 21, 2019, 01:50:29 pm »
Il salary cap non va bene alle grandi d'Europa perché per esse, fare "brand" significa avere il top dei giocatori e basta, mentre x es nel basket americano, la squadra che guadagna di più non è detto vinca il campionato anzi, perché le società sanno fare business anche in altro modo attorno ai team e, le stesse società non sono stritolare da obbligati mercati faraonici.
Però le regole serie e giuste non piacciono ai potenti ma occhio, di potenti caduti per colpa del calcio ne conosciamo a bizzeffe!  >:D