Quick Login

Autore Topic: LA FIORENTINA DI ITALIANO  (Letto 14837 volte)

RaySantilli

  • Simpatizzante
  • **
  • Post: 739
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #525 il: Agosto 29, 2021, 01:04:58 pm »
Bella partita, bel gioco con alcune considerazioni.

L'intensità con cui si gioca quest'anno, l'anno scorso era solo una pia illusione.
Al di là dei moduli è evidente che qualcosa è cambiato, prima di tutto nella mentalità, nella ... testa dei giocatori, sulla quale sarebbe da discutere se un professionista, lautamente remunerato, possa permettersi di andare al campo con atteggiamenti diversi a secondo degli schemi che gli imponi di attuare ...

Per reggere questi ritmi occorreranno molte rotazioni, quindi, poichè mi risulta che Italiano nello Spezia ha utilizzato molti giocatori, non è difficile immaginare che non ci siano giocatori in soprannumero, quindi anche Amrabat e Duncan, oltre a Benassi, possan tornare utili strada facendo.

Ieri mi son piaciuti,oltre ai goleador, anche, particolarmente Pulgar, Quarta e perfino, a tratti,  Callejon.

Ora non resta che completare questo gruppo, ascoltando l'allenatore.

Si vero, anche la difesa con Quarta é un'altra cosa!

avoviola

  • Supporter
  • ***
  • Post: 888
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #526 il: Agosto 29, 2021, 01:07:07 pm »
Si vero, anche la difesa con Quarta é un'altra cosa!
Diciamo che il Torino non è la Roma. O pensate che con Quarta al posto di Igor a Roma non subivamo 3 gol??

CHEM

  • Administrator
  • Supporter
  • ******
  • Post: 1288
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #527 il: Agosto 29, 2021, 01:41:38 pm »
Se ti ricordi l'anno scorso non poche volte dicevamo che questa squadra tutto era tranne che adatta a giocare al 3-5-2. Con Amrabat l'ideale era il 4-2-3-1. Ci voleva un po' di coraggio ed un po' di idee. Avessimo preso Juric già l'anno scorso svremmo fatto meglio. Però i limiti della squadra ci sono e sono evidenti. Già il solo Nico ha dato una svolta in attacco. E' stato in assoluto il giocatore più pericoloso in campo, corsa, tecnica, capacità di puntare l'uomo (quanto è mancato lo scorso anno?), tempi di inserimenti, ottimo tempo nei colpi di testa, buon piede nei cross. Lui, insieme ad Italiano, hanno trasformato una squadra di medio livello, più tendente al basso.

Prandelli fu la prima cosa che propose alla squadra, allora guidata da Pezzella, ma il passaggio alla difesa a 4 fu prontamente bocciata dallo spogliatoio.

Il mio commento era piuttosto rivolto a quelli che invicavano una rifondazione dicendo "dove vuoi andare con una squadra che sa due anni lotta per salvarsi?". Non abbiamo ancora fatto niente ma si vede qualcosa di assolutamente incoraggiante, e con gli stessi effettivi dell'ultima stagione...

Ricordiamocene quando si dà una % sul peso dell'allenatore nelle sorti di una stagione e nelle fortune di una squadra.
"La testa pesa più delle gambe"

Max

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 1936
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #528 il: Agosto 29, 2021, 02:45:37 pm »
Con Prandelli però non avevamo né Gonzales e né Sottil. Come esterni puri avevamo solo Callejon e Ribery, che francamente vista anche l’età erano tutt’altro che garanzie. L’alternativa sarebbe stata quella di giocare con il 4-4-2, ma nemmeno per quel modulo avevamo i giocatori. La verità è che il 3-5-2 lanciato da Montella era il modulo ideale, ma era il modulo ideale per una squadra abbastanza scarsa tecnicamente e soprattutto costruita male.
Gonzales ha veramente spostato gli equilibri ed ha permesso il cambio modulo perché è un giocatore forte che sa sacrificarsi molto.
La squadra in queste prime due partite ha giocato bene, ma con Ribery al posto di Gonzales sarebbe stata tutt’altra musica e non in senso positivo.

CHEM

  • Administrator
  • Supporter
  • ******
  • Post: 1288
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #529 il: Agosto 29, 2021, 02:56:34 pm »
Con Prandelli però non avevamo né Gonzales e né Sottil. Come esterni puri avevamo solo Callejon e Ribery, che francamente vista anche l’età erano tutt’altro che garanzie. L’alternativa sarebbe stata quella di giocare con il 4-4-2, ma nemmeno per quel modulo avevamo i giocatori. La verità è che il 3-5-2 lanciato da Montella era il modulo ideale, ma era il modulo ideale per una squadra abbastanza scarsa tecnicamente e soprattutto costruita male.
Gonzales ha veramente spostato gli equilibri ed ha permesso il cambio modulo perché è un giocatore forte che sa sacrificarsi molto.
La squadra in queste prime due partite ha giocato bene, ma con Ribery al posto di Gonzales sarebbe stata tutt’altra musica e non in senso positivo.

Stai parlando di 1 giocatore che avrebbe permesso, dopo 2 anni con gli stessi effettivi e lo stesso modulo, un cambio radicale sia tattico che di convinzione/freschezza/piacevolezza della manovra.
Accidenti però...
"La testa pesa più delle gambe"

Max

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 1936
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #530 il: Agosto 29, 2021, 03:01:47 pm »
Non solo il giocatore, che comunque è talmente importante da permetterti da solo dei cambiamenti radicali… ovviamente influisce anche Italiano con i suoi allenamenti, schemi ecc… ma non credo sia tanto una questione di modulo. La squadra, ripeto, non aveva i giocatori per il 4-3-3, o meglio, non aveva gli esterni d’attacco. Inoltre abbiamo giocato diverse partite con il 4-3-3 facendo pure schifo.

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 5535
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #531 il: Agosto 29, 2021, 03:03:08 pm »
Diciamo che il Torino non è la Roma. O pensate che con Quarta al posto di Igor a Roma non subivamo 3 gol??

In 11 contro 11 forse nemmeno a Roma si prendevano tre gol...
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 5535
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #532 il: Agosto 29, 2021, 03:05:09 pm »
Prandelli fu la prima cosa che propose alla squadra, allora guidata da Pezzella, ma il passaggio alla difesa a 4 fu prontamente bocciata dallo spogliatoio.

Il mio commento era piuttosto rivolto a quelli che invicavano una rifondazione dicendo "dove vuoi andare con una squadra che sa due anni lotta per salvarsi?". Non abbiamo ancora fatto niente ma si vede qualcosa di assolutamente incoraggiante, e con gli stessi effettivi dell'ultima stagione...

Ricordiamocene quando si dà una % sul peso dell'allenatore nelle sorti di una stagione e nelle fortune di una squadra.

Italiano con la squadra dell'anno scorso ci avrebbe salvato più agevolmente ma non credere che ti faceva lottare per l'Europa...
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 5535
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #533 il: Agosto 29, 2021, 03:08:05 pm »
Non solo il giocatore, che comunque è talmente importante da permetterti da solo dei cambiamenti radicali… ovviamente influisce anche Italiano con i suoi allenamenti, schemi ecc… ma non credo sia tanto una questione di modulo. La squadra, ripeto, non aveva i giocatori per il 4-3-3, o meglio, non aveva gli esterni d’attacco. Inoltre abbiamo giocato diverse partite con il 4-3-3 facendo pure schifo.

Italiano la prima cosa che ha detto è che vuole 5 esterni proprio perché sa che che senza ricambi si esplode. E l'anno scorso a ricambi eravamo a zero...
Save by Frey...

avoviola

  • Supporter
  • ***
  • Post: 888
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #534 il: Agosto 29, 2021, 03:36:16 pm »
In 11 contro 11 forse nemmeno a Roma si prendevano tre gol...
2 gol su 3 li hai presi n 10 vs 10...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 5535
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #535 il: Agosto 29, 2021, 03:40:22 pm »
2 gol su 3 li hai presi n 10 vs 10...

Si, dopo che hai giocato 80 minuti in 10...
Save by Frey...

alex1950

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 1758
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #536 il: Agosto 29, 2021, 03:55:28 pm »
Ieri sera si sono fronteggiati 2 allenatori, entrambi moderni, uno allena la Fiorentina, l'altro poteva allenarla lo scorso anno, secondo una indiscrezione nè confermata, nè smentita dagli addetti.

Allora, visto che il tema verte sulla bravura dell'allenatore, e sull'importanza che ha sul rendimento dei calciatori che scendono in campo, la domanda è:

- che cosa ha fatto la differenza ieri sera ? Perchè se sono entrambi bravi uno ha vinto e l'altro no ?
#Quando devi (ri)costruire devi avere un progetto tecnico. Firenze è una città che stimola molto ma chiede anche molto. All'esterno ci sono situazioni che non vanno.#CesarePrandelli#

avoviola

  • Supporter
  • ***
  • Post: 888
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #537 il: Agosto 29, 2021, 04:17:38 pm »
Si, dopo che hai giocato 80 minuti in 10...

E che c'entra? Vorresti dire che mettendo Quarta al posto di Igor abbiamo risolto il problema difensivo?
Igor che ha giocato contro la Roma a Roma in 10 vs 11 come dici te e Quarta in casa col Torino che manco c'è arrivato in attacco... Non trovo il nesso....

Oppure stiamo dicendo la stessa cosa??

Max

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 1936
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #538 il: Agosto 29, 2021, 04:34:53 pm »
State dicendo la stessa cosa secondo me (tu e Solo) ;D

RaySantilli afferma che Quarta ha portato un netto miglioramento in difesa; io sono d’accordo in parte. Quarta è sicuramente più forte di Igor, soprattutto nell’impostare l’azione, però Igor ha giocato contro un avversario più forte del Torino e la squadra era pure in 10.

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 5535
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #539 il: Agosto 29, 2021, 04:41:48 pm »
Ieri sera si sono fronteggiati 2 allenatori, entrambi moderni, uno allena la Fiorentina, l'altro poteva allenarla lo scorso anno, secondo una indiscrezione nè confermata, nè smentita dagli addetti.

Allora, visto che il tema verte sulla bravura dell'allenatore, e sull'importanza che ha sul rendimento dei calciatori che scendono in campo, la domanda è:

- che cosa ha fatto la differenza ieri sera ? Perchè se sono entrambi bravi uno ha vinto e l'altro no ?

Non è la singola gara che indica chi è più bravo. L'Empoli non è più forte dei gobbi. Inoltre a Juric conveniva rimanere a Verona...
Save by Frey...