Quick Login

Autore Topic: LA FIORENTINA DI ITALIANO  (Letto 25046 volte)

avoviola

  • Supporter
  • ***
  • Post: 914
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #450 il: Agosto 23, 2021, 06:37:41 pm »
Pensa io Ricci invece lo avrei preso subito a prescindere.

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 6422
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #451 il: Agosto 23, 2021, 08:46:30 pm »
Italiano a Spezia giocava con un Regista (Ricci) che tra l'altro è pure svincolato.
Non dico che dobbiamo prender lui, ma un Regista R maiuscola) ci serve come il pane.
Come un Difensore centrale (D maiuscola) adatto alla difesa a 4 ( e forse il zappacosta non lo era)
Un sostituto di Dusan
Un Esterno (sempre con la maiuscola)
Aspetto e se non tutti, mi auguro trovin qualcuno
-8 giorni fine mercato, Gonzales+ Maleh benissimo ma troppo poco.

Sono giocatori che ci servono da almeno tre anni...
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supporter
  • ******
  • Post: 1397
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #452 il: Agosto 24, 2021, 07:12:05 am »
Pensa io Ricci invece lo avrei preso subito a prescindere.

Per me questo resta un mistero (che non sia arrivato e che addirittura continui ad essere svincolato), deve esserci qualcosa dietro di un po' torbido.
"La testa pesa più delle gambe"

Gabriel_Omar

  • Visitatore
  • *
  • Post: 80
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #453 il: Agosto 24, 2021, 02:17:07 pm »
Buongiorno a tutti. Nel presentarmi, premetto con massima sincerità di non essere un tifoso viola, bensì dalla profonda e radicata fede romanista. E con la medesima onestà vorrei aggiungere che non sono certo qui per gongolare della vittoria giallorossa di due giorni fa. Fatte le dovute premesse, da osservatore esterno, nonché ammiratore di Italiano (che a mio avviso rappresenta al meglio la nuova generazione di allenatori italiani preparati e aggiornati, che può portare una ventata d'aria fresca al sistema calcistico nostrano, sempre molto cristallizzato, conservatore e che guarda con sospetto ed immotivata superiorità morale alle innovazioni tattiche che prendono piede all'estero) ammetto di essere rimasto positivamente colpito dalla scelta della Fiorentina di qualche mese fa, di puntare su di lui. Specialmente perché tale decisione arrivava dopo l'addio immediato e improvviso a Gattuso: in queste situazioni, avere già pronta un'alternativa valida non è mai semplice, anche perché poi, alle parole, deve seguire una trattativa messa in piedi in breve tempo. Tuttavia, l'immobilismo di mercato gigliato di quest'estate (González e Nastasić sono due ottime prese, ma vanno a sopperire ad altrettante operazioni importanti in uscita, non rappresentano un plusvalore "quantitativo" rispetto alla scorsa stagione) si va ad inserire nel solco della recente tradizione della nuova proprietà fiorentina, ossia quella di credere che una singola figura, per quanto importante come quella dell'allenatore, possa plasmare un'intera rosa e far affiorare i propri princìpi di gioco a prescindere dall'organico e dalle sue eventuali falle, incoerenze ed ambiguità di fondo. Ed è un'idea fin troppo ingenua, nella sua impraticabilità, da far quasi credere che all'attuale dirigenza viola, oggi come oggi, non interessi tanto l'apertura di un nuovo progetto tecnico, quanto una sopravvivenza stentata, da demandare alla bravura di un singolo (seppur messo in condizioni ben poco idonee, per lavorare al meglio), piuttosto che alla costruzione di basi solide e di un'identità comune. E queste sono strade che, notoriamente (e direi quasi "tautologicamente"), non portano molto lontano.

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 6422
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #454 il: Agosto 24, 2021, 02:42:18 pm »
Io ho poca fiducia in questa dirigenza e il tuo intervento potrebbe essere valido, a patto però di attendere a questo punto la fine del mercato. Oggi la fiorentina è una squadra che grazie a Italiano sopperire ad un po' di magagne degli ultimi anni, ma parliamo di passetti. A fine mese si potrà capire invece la vera intenzione di questa dirigenza. Ma comunque è da stupidi aspettarci una squadra da Champions. Un buon primo passo sarebbe già quello di fare una squadra che lotti per gli ultimi posti europei.
Save by Frey...

Gabriel_Omar

  • Visitatore
  • *
  • Post: 80
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #455 il: Agosto 24, 2021, 05:58:01 pm »
Io ho poca fiducia in questa dirigenza e il tuo intervento potrebbe essere valido, a patto però di attendere a questo punto la fine del mercato. Oggi la Fiorentina è una squadra che grazie a Italiano sopperisce ad un po' di magagne degli ultimi anni, ma parliamo di passetti. A fine mese si potrà capire invece la vera intenzione di questa dirigenza. Ma comunque è da stupidi aspettarci una squadra da Champions. Un buon primo passo sarebbe già quello di fare una squadra che lotti per gli ultimi posti europei.
Non potrà essere il solo acquisto di un Torreira, per quanto trattasi di un colpo importante (ma comunque tardivo, considerando che la squadra di Italiano ha già fatto tutta la preparazione estiva e giocato le prime gare ufficiali), a far rivalutare il 'modus operandi' di questa proprietà. Tra l'altro, la scelta di puntare sull'ex-giocatore della Sampdoria mi sembra più che altro una reazione alla sciagurata gestione del pallone in fase di impostazione da parte di Pulgar e soci, nell'ultima partita contro la Roma, piuttosto che il risultato a valle di un ragionamento calcolato e intavolato già da qualche tempo.

P. S. Ovviamente, se oltre al centrocampista uruguaiano, dovessero arrivare anche i Berardi e i Marcos Alonso di turno, allora il giudizio prenderebbe tutta un'altra piega.
« Ultima modifica: Agosto 24, 2021, 05:59:41 pm da Gabriel_Omar »

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 6422
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #456 il: Agosto 24, 2021, 06:20:56 pm »
È ovvio che non parlo del solo torreira. Se arrivasse un berardi, un celik, un Cabral come vice vlahovic avremmo assistito ad un allestimento di un 11 di ottimo livello e da romano sai bene che Roma non fu costruita in un giorno. È importante capire la direzione che prenderà la dirigenza.
Save by Frey...

Gabriel_Omar

  • Visitatore
  • *
  • Post: 80
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #457 il: Agosto 25, 2021, 12:27:26 pm »
È ovvio che non parlo del solo Torreira. Se arrivasse un Berardi, un Celik, un Cabral come vice-Vlahovic avremmo assistito ad un allestimento di un undici di ottimo livello e da romano sai bene che Roma non fu costruita in un giorno. È importante capire la direzione che prenderà la dirigenza.
Assolutamente d'accordo con te su questo: la costruzione di una progettualità e la coerenza nel perseguire la via tracciata sono due degli aspetti che meglio rappresentano la cartina di tornasole delle reali intenzioni della dirigenza. Il problema, per la Fiorentina di oggi, è che negli ultimi anni (sia con la precedente gestione dei Della Valle, che con quella attuale) queste speranze sono puntualmente state disattese. Vendere Bernardeschi e Chiesa alla Juventus per oltre cento milioni di euro complessivi non è di per sé un dramma, ma lo diventa se poi quei due giocatori li vai a rimpiazzare, rispettivamente, con Eysseric e un Callejon sul viale del tramonto. Idem se si sceglie di sostituire pedine fondamentali (per quanto non prodotte direttamente dal vivaio) come Iličić, Muriel e Veretout (che ora fanno le fortune delle squadre che in Serie A si qualificano continuativamente per le competizioni europee) con i Théréau, Pedro dos Santos e Pulgar della situazione. Ecco, a mio personalissimo avviso, il futuro della Fiorentina, per uscire dal grigiore attuale, dovrà necessariamente passare attraverso una rivoluzione radicale di questo 'modus operandi'. Per concretizzare questo pensiero con degli esempi, si pensi al modello virtuoso dell'Atalanta, che negli ultimi anni ha ceduto, una sessione di mercato dopo l'altra, uno o due pezzi fondamentali del proprio organico, senza però mai intaccare negativamente la propria competitività, ma, anzi, addirittura incrementandola. Per riuscire a fare lo stesso, la Fiorentina dovrà dare innanzitutto priorità massima alle indicazioni dell'allenatore attuale e fiducia cieca (che, tradotto, significa senza badare nel breve termine ai risultati e al tabellino) al progetto tecnico intrapreso, senza date di scadenza e con un orizzonte temporale di ampio respiro. Secondo poi, dovrà cominciare a trasformare le cessioni imprescindibili in opportunità e non più in rimpianti: il che, significa che vendere Vlahović all'Atlético Madrid per ottanta e passa milioni può essere sì un'occasione di crescita, ma solo ed esclusivamente se al suo posto si andasse a prendere il Raspadori di turno (esempio randomico di giovane che costerebbe la metà della metà, con margini di crescita importanti e tagliato dal sarto per il gioco di Italiano), non i vari Choupo-Moting, Weghorst, etc. (il cui identikit è sinistramente simile a quello dei principali innesti viola dell'ultima decade).
« Ultima modifica: Agosto 25, 2021, 12:30:06 pm da Gabriel_Omar »

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 6422
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #458 il: Agosto 25, 2021, 03:22:34 pm »
Direi di scindere le due proprietà. Così come direi di dare un abbuono alle prime due stagioni (e te lo dice uno che ha criticato molte scelte fatte). Tocca capire in questi prossimi mercati cosa vogliono fare da grandi. Se mi prendi Berardi vuol dire che hai intenzione di crescere, se invece vuoi programmare il futuro con Messias (giocatore non scarso, ma di zero prospettiva) allora vuol dire che vuoi vivacchiare. Fra una settimana si potrà iniziare ad avere una idea un po' più chiara sulle intenzioni dell'americano.
Save by Frey...

alex1950

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 2090
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #459 il: Agosto 25, 2021, 05:40:11 pm »
Non dimentichiamoci anche i lati buoni (anche se ci piacciono poco).
Sia la proprietà che c'era prima che quella di adesso stanno molto attenti ai bilanci.
Qui memori del fallimento del 2002 non c'è un euro di debiti con le banche (idem per i DV) !!!

E, soprattutto, non dimentichiamo che quest'anno la società che ha vinto lo scudetto, non aveva i soldi per pagare gli stipendi ! Fosse accaduto a queste latitudini c'avrebbero escluso dal campionato .......seduta stante.... minimo ci davano anche 19 punti di penalizzazione.
#Firenze è una città che stimola molto ma chiede anche molto.# All'esterno ci sono situazioni che non vanno.#CesarePrandelli#

cuoreviola89

  • Simpatizzante
  • **
  • Post: 339
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #460 il: Agosto 26, 2021, 11:09:34 am »
Torreira già in campo ad allenarsi, c'è la deroga dell'ASL. A questo punto spero in un centrocampo Ambrabat Torreira Castrovilli col Toro.

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 6422
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #461 il: Agosto 26, 2021, 11:14:24 am »
Amrabat non deve recuperare lì'operazione?
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supporter
  • ******
  • Post: 1397
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #462 il: Agosto 26, 2021, 11:33:27 am »
Torreira già in campo ad allenarsi, c'è la deroga dell'ASL. A questo punto spero in un centrocampo Ambrabat Torreira Castrovilli col Toro.

Sarebbe molto strano.
Torreira non conosce manco la squadra, nel video di stamani dove si spostano dai campini allo stadio è per conto suo e non parla con nessuno.
Amrabat è indisponibile.
Castrovilli deve mangiare un pò di pane secco per me, la panchina è salutare.
"La testa pesa più delle gambe"

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 6422
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #463 il: Agosto 26, 2021, 12:36:06 pm »
Sarebbe un discorso valido per un giovane ma uno come Torreira lo metti in campo a prescindere. La roma ha preso Abraham il 17 ed il 22 ci ha fatto il culo quadrato...
Save by Frey...

Padi

  • Simpatizzante
  • **
  • Post: 259
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #464 il: Agosto 26, 2021, 05:04:00 pm »
In arrivo anche Odriozola in prestito secco...
Non una formula che mi entusiasmi, però forse vuol dire che il real ci crede ancora in lui.
Son sicuro che ci darà più soddisfazioni di lirola comunque