Quick Login

Autore Topic: LA FIORENTINA DI ITALIANO  (Letto 170642 volte)

Nevyce

  • Visitatore
  • *
  • Post: 239
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2670 il: Maggio 07, 2023, 08:36:04 pm »
Criticare con questa asprezza un allenatore che con una rosa zeppa di mediocri ci potrebbe portare a fare 2 finali….bah

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2671 il: Maggio 07, 2023, 10:24:15 pm »
Castrovilli e Saponara, cambi da neurodeliri!

Comunque se Italiano sapesse leggere le partite avrebbe capito che l'ingresso di Karaschela (o come diavolo si chiama) e la contemporanea uscita di Dodò avrebbero sbilanciato la squadra da quella parte, perchè Venuti non regge nemmeno un mediocre giocatore di serie C.
Se le sapesse leggere avrebbe dovuto fare l'inverso, partire con Venuti ed inserire dopo Dodò.
Comunque, 37 punti di differenza vi vedono anche senza bisogno di aver fatto il corso ... a Coverciano.

Permettetemi di spezzare una lancia in favore di Terracciano, tanto criticato a destra e a manca.
Sono curioso di testare il nuovo portiere .... con questa difesa dei Milenkovic degli Igor dei Biraghi e dei Venuti, ma soprattutto dello squilibrio tattico difensivo che in due anni non è stato migliorato di un grammo!
Auguri chiunque venga.

Il problema di terracciano è che spesso subisce più gol che tiri in porta.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2672 il: Maggio 07, 2023, 10:33:17 pm »
Criticare con questa asprezza un allenatore che con una rosa zeppa di mediocri ci potrebbe portare a fare 2 finali….bah

Italiano fa giocare bene la squadra, ma ha molti limiti. Inoltre che abbia una squadra piena di giocatori mediocri per me è una cavolata. I difensori non sono scarsi. Sfido qualsiasi difensore a giocare con la linea oltre il centrocampo. Secondo voi con Rugani, Sandro e Danilo in questa squadra avremmo subito meno gol? Amrabat è stato il miglior centrocampista del mondiale, non certo roba mediocre. Questa squadra è attrezzata tranquillamente per finire sopra squadre come Bologna, Monza e Torino, e non di poco. Fate l'errore di vedere i risultati avuti con Iachini, non ha senso. Le finali? Tocca vincerle.
Save by Frey...

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2673 il: Maggio 08, 2023, 08:35:22 am »
Criticare con questa asprezza un allenatore che con una rosa zeppa di mediocri ci potrebbe portare a fare 2 finali….bah

Sul "mediocri" ci sarebbe da ragionare.
Se confrontata con rose del recente passato allora si può dire che siamo peggiorati, ma lo stesso discorso vale per tutte le prime 8 in classifica. La Juve come organico è assai peggiore di quella di pochi anni fa, il Milan idem, lo stesso Napoli ha perso Insigne, meertens, koulibali, il Milan si regge su pensionati in attacco...
La nostra rosa non sarà il massimo della vita ma se la confronti con le altre non è che siamo proprio una merda eh.

Detto questo, mi guardo bene dal criticare un allenatore potenzialmente ancora in grado di vincere due coppe, anche se è indubbio che (come del resto la squadra) alle volte ci mette del suo. Nico perché sempre in campo, a maggior ragione alla vigilia dell'impegno in coppa, e mai Brekalo?

La verità è che c'è da sperare si non essere in debito si ossigeno ma che sia solo una questione di motivazioni, giovedì si capirà meglio.
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"

Etrusco

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 2366
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2674 il: Maggio 08, 2023, 12:27:35 pm »
Al dilà del fatto che nonostante il nostro monte ingaggi sia alto, che abbiamo dei giocatori che hanno pure mercato, che comunque nonostante tutto e tutti abbiamo tutti i ruoli coperti eccetto quello del vero regista, sembriamo già a corto di fiato e la difesa piazzata alta di certo non può che peggiorare una situazione abbastanza assurda di suo. Non capisco questa stanchezza fisica, questo non farcela a rincorrere avversari e palla! E' dai tempi di Montella che arriviamo alla primavera e scoppiamo, allora come mai gli altri anche se male corrono il doppio di noi? Sicuramente Italiano è un grande allenatore, per me non sarebbe neppure arrivato vicino a Firenze (come del resto il quasi allenatore Gattuso). Nel momento giusto potevamo intavolare trattative ben diverse come con De Zerbi e senza menzionare troppo Spalletti o Sarri, si è scelto di pagare persino una multa da 1 milione per fargli recedere il contratto con lo Spezia, per poi la stagione successiva aumentargli lo stipendio senza aver vinto nulla ma solo acciuffato per il rotto della cuffia la Conference dopo una primavera in cui mio pro zio Nedo in campo avrebbe corso più dei giocatori.
A questo punto, visto il vergognoso campionato a X mila punti dal settimo posto, pretendo una Coppa da alzare al cielo ma qua "mai dire gatto se non ce lo hai nel sacco".

PS: una considerazione sul nostro Pietrone: per me  un portiere da nazionale, non è sicuramente il più grande tra i pali ma quello che fa lui con i piedi e come addetto "salva rigori" è qualcosa di eccellente.
« Ultima modifica: Maggio 08, 2023, 12:32:27 pm da Etrusco »

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2675 il: Maggio 08, 2023, 12:38:30 pm »
La critica ad Italiano spessa è dovute a scelte molto infelici. Come ho già detto io non credo proprio che questa squadra sia mediocre. Milenkovic-Igor-Quarta non li scambierei mai con Danilo-Rugani-Sandro (l'unico buono è Bremer). A destra abbiamo uno dei migliori terzini della serie A. A sinistra Biraghi ha i suoi difetti ma in serie A di terzini sinistri migliori ce ne sono pochissimi, e non a caso molte squadre giocano con la difesa a tre. Amrabat è stato considerato il miglior centrocampista del mondiale ed a fine anno dubito se ne vada al Bologna bensì o in qualche big inglese o al Barca. Bonaventura tutto lo si può definire tranne che un centrocampista mediocre. Il resto del centrocampo è composto comunque da giocatori come minimo di medio livello. Barak veniva da un campionato dove aveva segnato 11 gol (un centrocampista). Quest'anno ne ha fatti 2. E' diventato mediocre o lo si utilizza male? Castrovilli è un altro giocatore che, molto probabilmente, andrà a rimpolpare la rosa di qualche squadra sopra di noi. Non da titolare, ma nemmeno da noi lo è. In attacco Cabral è uno che al Basilea aveva fatto 65 gol in 106 partite. Campionato semplice? Può darsi, ma prima di lui c'era van Wolfswinkel (di cui ai suoi tempi se ne parlava un gran bene) che ha segnato la metà dei gol di Arthur. Prima ancora Embolo e Janko, tutta gente che faceva molti gol in meno rispetto a Cabral. Come esterni Nico non lo si può certo considerare come un giocatore da zona retrocessione, ma lo stesso si può dire di Ikone (campione di Francia col Lille da protagonista). Inoltre hai preso Brekalo che nell'unica esperienza italiana ha fatto 7 gol e 2 assist. Questa squadra è una formazione minimo da ottavo posto, ma ha le potenzialità per giocarsi anche un posto in EL. Altro che roba mediocre.

Purtroppo molte scelte di Italiano (che rimane un ottimo allenatore, ma questo non significa che debba essere esente da critiche) sono incomprensibili. Se togli gli uomini per preservarli per la gara di giovedì non hai fatto nulla di sbagliato. Ma se la gara di domenica deve passare in secondo piano per quale motivo buttare ancora nella mischia Venuti che a fine anno andrà in qualche squadra di basso livello invece di provare qualche ragazzo della primavera? Persa per persa almeno faccio assaggiare il campo ai miei giovani. E parliamo di giovani interessanti. Kayode aveva il passo per reggere uno Kvara (parlo del passo, non che lo avrebbe fermato). Ma avete visto Venuti che andava a mezza velocità rispetto ai giocatori del napoli? Cosa avrebbe potuto fare peggio Kayodé? Venuti è stato saltato da Kvara in TUTTE  le occasioni. Non lo ha fermato nemmeno una volta. Poi mi vai ad inserire Saponara in una partita dove l'avversario ti è sui piedi prima che tu possa dire buongiorno. Un giocatore lento come Saponara in quale mondo parallelo avrebbe potuto toccare un pallone? Hai Brekalo, porco zio. Ma quando lo proviamo? Possibile che dobbiamo attendere il prossimo campionato per capire se sia adatto al nostro gioco? Infine per quale motivo non trovare la scusa della gara di giovedì per far giocare Cerofolini? Ieri i giornali davano la sufficienza a Terracciano per aver parato il rigore. Ma porca troia, con un altro portiere quel rigore non lo avremmo mai preso. Su dieci tiri nello specchio prende nove gol.

Poi è ovvio che adesso si debba pensare a giovedì, fregandocene del resto, ma a me piacerebbe che ci si rendesse conto dei problemi e si cercasse di risolverli. Portare i problemi avanti ci può comportare ulteriori problemi futuri, e ben più gravi. Da un po' di partite abbiamo abbandonato il campionato (speriamo sia un fattore mentale) ma questo ti mette nella condizione di dover vincere almeno una finale perché se le perdi ed arrivi decimo ti puoi vantare di poco.
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2676 il: Maggio 08, 2023, 12:41:56 pm »
Al dilà del fatto che nonostante il nostro monte ingaggi sia alto, che abbiamo dei giocatori che hanno pure mercato, che comunque nonostante tutto e tutti abbiamo tutti i ruoli coperti eccetto quello del vero regista, sembriamo già a corto di fiato e la difesa piazzata alta di certo non può che peggiorare una situazione abbastanza assurda di suo. Non capisco questa stanchezza fisica, questo non farcela a rincorrere avversari e palla! E' dai tempi di Montella che arriviamo alla primavera e scoppiamo, allora come mai gli altri anche se male corrono il doppio di noi? Sicuramente Italiano è un grande allenatore, per me non sarebbe neppure arrivato vicino a Firenze (come del resto il quasi allenatore Gattuso). Nel momento giusto potevamo intavolare trattative ben diverse come con De Zerbi e senza menzionare troppo Spalletti o Sarri, si è scelto di pagare persino una multa da 1 milione per fargli recedere il contratto con lo Spezia, per poi la stagione successiva aumentargli lo stipendio senza aver vinto nulla ma solo acciuffato per il rotto della cuffia la Conference dopo una primavera in cui mio pro zio Nedo in campo avrebbe corso più dei giocatori.
A questo punto, visto il vergognoso campionato a X mila punti dal settimo posto, pretendo una Coppa da alzare al cielo ma qua "mai dire gatto se non ce lo hai nel sacco".

PS: una considerazione sul nostro Pietrone: per me  un portiere da nazionale, non è sicuramente il più grande tra i pali ma quello che fa lui con i piedi e come addetto "salva rigori" è qualcosa di eccellente.

Terracciano aveva senso quando si faceva giocare al portiere più palloni che ad un centrocampista, ma la squadra dell'andata non esiste più. Oggi molti palloni che tocca Terracciano sono rilanci lunghi, cosa che potrebbe fare qualsiasi altro portiere. Il problema è che quando tirano nello specchio della porta non ne prende una...
Save by Frey...

Etrusco

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 2366
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2677 il: Maggio 08, 2023, 12:53:39 pm »
Terracciano aveva senso quando si faceva giocare al portiere più palloni che ad un centrocampista, ma la squadra dell'andata non esiste più. Oggi molti palloni che tocca Terracciano sono rilanci lunghi, cosa che potrebbe fare qualsiasi altro portiere. Il problema è che quando tirano nello specchio della porta non ne prende una...
Se vogliamo discutere che in un match come quello contro il Napoli si doveva far giocare dei giovani tra cui Cerofolini sono d'accordo con te, che però Pietrone sia scarsone no, anche perché quando l'avversario arriva nella nostra area di solito ha quei 3-4 metri da solo in cui può tirare comodamente, Terracciano ha cannato sul passaggio che ha imbeccato Lobotka o come si chiama, facendo scaturire il rigore ma almeno quel rigore se lo è pure parato e nella ribattuta ha parato su Di Lorenzo.
Anche Venuti, si ok non è certo un campione ma dopo il goal del Napoli dal fondo ha messo una palla per Nico quasi solo da appoggiare in porta. Cioè, per me i giocatori li abbiamo e da quando Italiano ha smesso di fare il piccolo adepto di Peppo Guardiola si è pure migliorato la qualità ma non l'intensità ergo fisicità...questo al dilà di Pietrone e Venuti è il nostro grande problema!
« Ultima modifica: Maggio 08, 2023, 12:57:24 pm da Etrusco »

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2678 il: Maggio 08, 2023, 01:03:28 pm »
Se vogliamo discutere che in un match come quello contro il Napoli si doveva far giocare dei giovani tra cui Cerofolini sono d'accordo con te, che però Pietrone sia scarsone no, anche perché quando l'avversario arriva nella nostra area di solito ha quei 3-4 metri da solo in cui può tirare comodamente, Terracciano ha cannato sul passaggio che ha imbeccato Lobotka o come si chiama, facendo scaturire il rigore ma almeno quel rigore se lo è pure parato e nella ribattuta ha parato su Di Lorenzo.
Anche Venuti, si ok non è certo un campione ma dopo il goal del Napoli dal fondo ha messo una palla per Nico quasi solo da appoggiare in porta. Cioè, per me i giocatori li abbiamo e da quando Italiano ha smesso di fare il piccolo adepto di Peppo Guardiola si è pure migliorato la qualità ma non l'intensità ergo fisicità...questo al dilà di Pietrone e Venuti è il nostro grande problema!

C'è un giornalista che parla molto di statistiche dei giocatori (mi sembra si chiami Masini) e quando cita Terracciano da dei numeri terrificanti. Ed è vero. E' raro poter dire di aver vinto una partita grazie al portiere. Non para, c'è poco da dire. Oltre a non parare molte volte subisce gol parabilissimi. Con il Monza, ad esempio, è stato un disastro.

A Venuti invece puoi contare quel cross (a dire la verità su invenzione di Kouamé), per il resto è stato totalmente assente.
Save by Frey...

Etrusco

  • Supertifoso
  • ****
  • Post: 2366
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2679 il: Maggio 08, 2023, 01:11:09 pm »
C'è un giornalista che parla molto di statistiche dei giocatori (mi sembra si chiami Masini) e quando cita Terracciano da dei numeri terrificanti. Ed è vero. E' raro poter dire di aver vinto una partita grazie al portiere. Non para, c'è poco da dire. Oltre a non parare molte volte subisce gol parabilissimi. Con il Monza, ad esempio, è stato un disastro.

A Venuti invece puoi contare quel cross (a dire la verità su invenzione di Kouamé), per il resto è stato totalmente assente.
Sicuramente le statistiche non sono per Terracciano ma vogliamo ricordare cosa ha fatto Gollini in quel poco che si è visto in campo con la nostra maglia? Eppure ieri pomeriggio parava pure i merli, perché ha una difesa a protezione diversa dalla nostra che quando si squaglia, tende sul serio a squagliarsi!
Su Venuti lo sappiamo, è un giocatore buono per farlo giocare contro squadre più "morbide" però nonostante tutto ha anche i suoi guizzi come ieri che nell'unica occasione in avanti ha saputo piazzare la palla, cosa per nulla scontata.
Secondo me è proprio l'impostazione difensiva che in questo momento crea maggiormente scompensi più che il gocatore preso singolarmente.

alex1950

  • Ultras
  • *****
  • Post: 2951
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2680 il: Maggio 08, 2023, 02:50:30 pm »
Su Terracciano ripeto quello scritto ieri, vediamo se con un nuovo portiere, mantenendo l'atteggiamento tattico difensivo, riuscirà a fare meglio e si prenderanno meno gol.

Su Venuti il paragone con Dodò è impietose, ma se vado a ritroso con la memoria trovo le indecisioni decisive con la Juve in semifinale lo scorso anno, a Udine, Bergamo e il gol del 3-4 con l'Inter in casa. Impegno totale ma limiti evidenti.

Sui giovani da far esordire .... non gioca mai Bianco aggregato alla prima squadra dallo scorso anno, figuriamoci Cerofolini (surclassato da Sirigu dopo il flop di Gollini, scudettato a Napoli!) o Kayodè o chi altri. Aquilani si deve essere lamentato per alcune convocazioni nel periodo clou della primavera: finale di coppa e di accesso alle finali scudetto ..... convocazioni che hanno creato solo aspettative ed illusioni!!!

Comunque adesso non è tempo di scommesse, ieri bastava cambiare gli esterni (Ikonè e Brekalo o Kuamè) al posto di due stralunati, mentalmente non in partita, come Sottil e Nico, e non fare sconvolgimenti tattici su equilibri già molto, molto precari.

Comunque questo passa il convento.

La mia paura, il mio sospetto è che la squadra sia in evidente appannamento fisico, il che comporta una minor concentrazione sugli episodi e sull'intensità e la rabbia agonistica che ci vogliono quando giochiamo gare da dentro-fuori........
.il meglio lo abbiamo già dato?
...siamo mica arrivati lunghi?
MI auguro di no.
« Ultima modifica: Maggio 08, 2023, 02:52:26 pm da alex1950 »
#sempre-e-comunque#

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2681 il: Maggio 08, 2023, 04:46:54 pm »
Sicuramente le statistiche non sono per Terracciano ma vogliamo ricordare cosa ha fatto Gollini in quel poco che si è visto in campo con la nostra maglia? Eppure ieri pomeriggio parava pure i merli, perché ha una difesa a protezione diversa dalla nostra che quando si squaglia, tende sul serio a squagliarsi!
Su Venuti lo sappiamo, è un giocatore buono per farlo giocare contro squadre più "morbide" però nonostante tutto ha anche i suoi guizzi come ieri che nell'unica occasione in avanti ha saputo piazzare la palla, cosa per nulla scontata.
Secondo me è proprio l'impostazione difensiva che in questo momento crea maggiormente scompensi più che il gocatore preso singolarmente.

Una volta si diceva che il portiere forte lo si vedeva con le difese forti. Ricordi Taibi a Piacenza? Faceva miracoli su miraci, poi andò in una big e finì di fare i miracoli. Un portiere buono con una difesa scarsa tende a farsi notare di più. Ma il punto è un altro. Se Pietro subisce tre gol su tre tiri a cosa serve? Solo per fare un passaggio? Allora mettiamo un centrocampista in porta...
Save by Frey...

sololaviola

  • Administrator
  • Violanato
  • ******
  • Post: 8042
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2682 il: Maggio 08, 2023, 04:50:13 pm »
Su Terracciano ripeto quello scritto ieri, vediamo se con un nuovo portiere, mantenendo l'atteggiamento tattico difensivo, riuscirà a fare meglio e si prenderanno meno gol.

Su Venuti il paragone con Dodò è impietose, ma se vado a ritroso con la memoria trovo le indecisioni decisive con la Juve in semifinale lo scorso anno, a Udine, Bergamo e il gol del 3-4 con l'Inter in casa. Impegno totale ma limiti evidenti.

Sui giovani da far esordire .... non gioca mai Bianco aggregato alla prima squadra dallo scorso anno, figuriamoci Cerofolini (surclassato da Sirigu dopo il flop di Gollini, scudettato a Napoli!) o Kayodè o chi altri. Aquilani si deve essere lamentato per alcune convocazioni nel periodo clou della primavera: finale di coppa e di accesso alle finali scudetto ..... convocazioni che hanno creato solo aspettative ed illusioni!!!

Comunque adesso non è tempo di scommesse, ieri bastava cambiare gli esterni (Ikonè e Brekalo o Kuamè) al posto di due stralunati, mentalmente non in partita, come Sottil e Nico, e non fare sconvolgimenti tattici su equilibri già molto, molto precari.

Comunque questo passa il convento.

La mia paura, il mio sospetto è che la squadra sia in evidente appannamento fisico, il che comporta una minor concentrazione sugli episodi e sull'intensità e la rabbia agonistica che ci vogliono quando giochiamo gare da dentro-fuori........
.il meglio lo abbiamo già dato?
...siamo mica arrivati lunghi?
MI auguro di no.

Nel momento in cui metti Venuti per Dodò contro il Napoli stai facendo una scommessa, e scommessa per scommessa preferirei un giovane. Adesso il campionato è quasi andato, si potrà vedere qualcuno?

Spero che non abbiamo già dato tutto anche perché significherebbe essere stati in forma solo due mesi in un anno...
Save by Frey...

alex1950

  • Ultras
  • *****
  • Post: 2951
  • #soloperlamaglia#
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2683 il: Maggio 08, 2023, 05:02:28 pm »
Nel momento in cui metti Venuti per Dodò contro il Napoli stai facendo una scommessa, e scommessa per scommessa preferirei un giovane. Adesso il campionato è quasi andato, si potrà vedere qualcuno?

Spero che non abbiamo già dato tutto anche perché significherebbe essere stati in forma solo due mesi in un anno...

... ed un mese e mezzo prima del mondiale ....

Venuti ci può stare che sia una scommessa, ma ha vari campionati ormai alle spalle, ci mette tanto del suo, ma è l'impianto difensivo complessivo che ha delle lacune. Anche Dodò nella prima parte faceva delle bischerate, come le fanno sempre Igor & C., spesso fuori posizione, più alti a volte dei centrocampisti, immobili sui colpi di testa, nel controllare le palle che rimbalzano, lenti nel coprire le diagonali, sorpresi da 1-2 improbabili etc etc
Ci sono gol presi incomprensibili, come il 3-4 contro l'Inter a Firenze. i 2 gol di Monza, quelli di Bologna  sia in casa che fuori ..... libertà che non troviamo mai quando siamo noi a concludere a rete.
« Ultima modifica: Maggio 08, 2023, 05:10:14 pm da alex1950 »
#sempre-e-comunque#

CHEM

  • Administrator
  • Supertifoso
  • ******
  • Post: 1953
    • Mostra profilo
Re:LA FIORENTINA DI ITALIANO
« Risposta #2684 il: Maggio 08, 2023, 06:00:22 pm »
Terracciano è un 12.
Un buonissimo 12.
Per arrivare dove ci piacerebbe arrivare serve un Frey.
Uno "normale" non ti serve a molto, è solo un limite.
I gol presi con la salernitana con piazzamenti sempre sbagliati, sono abbastanza esemplificativi.
Non ricordo di partite vinte grazie a lui.
"Un allenatore deve ALLENARE e, se è bravo, migliorare il materiale a disposizione"